Monte Mario Monte Mario

Acqua pubblica, Acea e privatizzazioni: Municipio XIV, "non si svende nulla"

Approvata la mozione presentata da Sel per la ripubblicizzazione di Acea. Barletta: "Percorso lungo, ma segnale forte". Coordinameno Romano per l'acqua pubblica: "tema senza colore politico". Si allunga la lista dei municipi favorevoli

"L'acqua è un bene comune primario e deve essere pubblica". E' ribadendo questo principio che il Municipio XIV ha approvato in sede di Consiglio la mozione presentata da SEL per la ripubblicizzazione di Acea. Un percorso lungo, che avrà bisogno di tempo e specifiche strategie, "che però siamo pronti a intraprendere anche per mandare un messaggio chiaro ai poteri forti: non si svende nulla", come dichiarato con forza dal Presidente Valerio Barletta. Un tema che ha visto il voto compatto di tutto il centro sinistra assieme al Movimento 5 Stelle, la Lista Marchini e una consigliera del Nuovo Centro Destra. Una posizione, quella della 14esima circoscrizione, che si aggiunge a quella già espressa da quasi tutti gli altri Municipi di Roma (nella maggior parte dei quali anche all'unanimità), ancora più a conferma del fatto che non si tratta "di un tema caratterizzato da uno specifico colore politico, ma che riguarda invece tutti i cittadini in modo trasversale" come ricordato da Andrea Maggi del Coordinamento Romano per l'Acqua Pubblica.

"Il referendum del 2011 ha chiarito la posizione dei cittadini a riguardo. Questa mozione darà ancora più voce a quella dichiarazione e la
rafforzerà sollecitando leggi e applicazioni. E' l'acqua il vero oro di questo pianeta
", hanno commentato i consiglieri proponenti Fabrizio Modoni e Silvia Ascani (SEL). "Per riappropriarci del 49% di Acea e acquisirne quindi la totalità occorreranno molti soldi. L'importante è che non si tolgano fondi ad altri servizi, alcuni ai livelli già minimi, per recuperare disponibilità. Che non sia un travaso di liquidità", il monito di Andrea Montanari (Lista Civica Marino). Sonia Luche (Pd) parla di giustizia sociale e riconduce la questione a un discorso di più ampio respiro che muove proprio dalle problematiche sociali di fondo.

Dai banchi dell'opposizione arriva l'appoggio di Donatella Iorio e Marco Terranova (M5S), Leonardo Lio (Lista Marchini) e Simona Peri (NCD): quest'ultima si dissocia dal suo gruppo appoggiando la battaglia, mentre il consigliere pentastellato ricorda ancora una volta la difesa dell'acqua da qualsiasi speculazione. Il centro - destra, da parte sua, decide di non partecipare al voto: "Ci sembra essere più una battaglia di scontro interno alla sinistra" ha commentato Fulvio Accorinti (FDI). L'ex Presidente del Municipio Alfredo Milioni, invece, si dice favorevole all'eventuale affidamento a privati purchè non deleterio della stessa qualità del servizio e a prezzi realmente competitivi e proporzionati, ma reputa la mozione "un atto di per sè nullo, con tutte le cose che abbiamo da fare in Municipio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua pubblica, Acea e privatizzazioni: Municipio XIV, "non si svende nulla"

RomaToday è in caricamento