MonteMarioToday

Monte Mario, problemi alla rete fognaria: il Municipio chiama e la Asl non risponde

Ad affermarlo è l'assessore Menna. I problemi al padiglione 29 del Santa Maria della Pietà: "Non è di nostra competenza ma siamo intervenuti lo stesso". La replica: "L'uso improprio dei bagni non ricade nella manutenzione straordinaria dell'Azienda"

Il padiglione 29 del Santa Maria della Pietà

Il Municipio XIV chiama, la Asl Roma 1 non risponde. Sembra un titolo di un film poliziesco stile anni Settanta. Invece è quanto accaduto nelle ultime settimane, stando alle parole di Michele Menna, assessore ai Lavori pubblici di Monte Mario. Teatro del set il padiglione 29 del Santa Maria della Pietà, dove si trovano alcuni uffici del Quattordicesimo, come l’anagrafico. Un luogo, quindi, in cui i cittadini si recano quotidianamente e la cui manutenzione spetta, come riferito dallo stesso Menna, all’Azienda sanitaria locale. 

Che è accaduto? In sostanza, sono stati registrati inconvenienti alla rete fognaria. Da qui il racconto dell'assessore durante il Consiglio che si è tenuto ieri 11 luglio: “Insieme al presidente, Alfredo Campagna, abbiamo chiesto informazioni all’ufficio tecnico. Abbiamo scoperto che le criticità relative al Padiglione 29 vanno avanti dal 2014 e che si sono ripetute sia nel 2015 che nel 2016. La manutenzione è in carico alla Asl Roma 1 ma, sul fatto specifico, non ha fornito risposte ai nostri solleciti”.

Menna, poi, è entrato nel dettaglio: “Abbiamo lavorato per disostruire la rete fognaria, che serve un servizio igienico. Abbiamo trovato di tutto (l’assessore non ha aggiunto ulteriori particolari, ndr). Speriamo che quel bagno venga utilizzato in maniera consona, d’ora in avanti. Altrimenti, il problema si ripresenterà. Il Municipio ha messo mano alle sue risorse, non poteva più rimandare”.

La Asl Roma 1, in una nota, ha spiegato: “Stiamo facendo una verifica delle note di intervento tecnico pervenute da parte del Municipio XIV ma nel merito ci preme ribadire che l'utilizzo improprio dei bagni è responsabilità di chi ne fa un uso diretto e non ricade nella manutenzione straordinaria spettante all'Azienda. Nello specifico, da quello che si evince dalle dichiarazioni, il problema sembra prevenibile con accortezze come l'ausilio di cartelli, di accessori e di raccoglitori igienici”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento