rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
MonteMario

INTERVISTA | Municipio XIV, Michele Menna candidato presidente del M5s: "Noi unica forza politica in grado di fare bene di Roma"

Per cinque anni assessore della Giunta di Alfredo Campagna correrà adesso per lo scranno più alto del Roma Monte Mario, territorio di Raggi. "La funivia sarà rivoluzione per i trasporti della città"

Avrebbe “accettato qualsiasi compito pur di portare avanti il lavoro fatto in questi anni” ma a Michele Menna toccherà quello più arduo: è lui il candidato presidente del M5s in Municipio XIV. Cinque anni come assessore al Lavori Pubblici nella Giunta Campagna correrà adesso per lo scranno più alto del Roma Monte Mario, territorio di Virginia Raggi e dal quale i grillini vogliono tirar fuori anche i voti per la rincorsa al Campidoglio. 

Cinque anni da assessore, ora si candida presidente. Con quale modalità e perchè la scelta è ricaduta su di lei?

Con una battuta potrei dire che il lavoro paga. In questi anni non mi sono mai risparmiato e sono molto contento di essere stato scelto per ricoprire questo importante ruolo. Ci tengo a sottolineare che avrei accettato qualsiasi compito pur di portare avanti il lavoro fatto in questi anni, continuo a pensare che il Movimento 5 Stelle sia l’unica forza politica in grado di fare il bene di Roma, lo abbiamo già dimostrato. Posso dire che cinque anni da Assessore e diversi da Vice Presidente al fianco del Presidente Campagna mi hanno fornito l'esperienza necessaria per ricoprire anche questo incarico.

Quella di candidarla presidente sembra una scelta di continuità. Allora perchè lei e non la ricerca del bis da parte del presidente uscente?

La scelta di non candidarsi del Presidente Campagna rappresenta un percorso personale di cui rispetto ogni punto, aver svolto così intensamente il suo lavoro lo ha reso preparatissimo come amministratore e sono sicuro che potrà in futuro essere una spalla indispensabile per tutto il Movimento e per la Sindaca Virginia Raggi.

Cinque anni, numerosi cambi in giunta. Qualora fosse eletto presidente che cosa pensa di fare per evitare continui riassestamenti nella squadra di governo?

La Giunta, per il nostro modo di lavorare, deve essere composta da persone preparate che dedichino la giornata lavorativa totalmente al Municipio. In questi cinque anni abbiamo lavorato tantissimo, come mai è stato fatto nelle precedenti amministrazioni. È un impegno importante e non è semplice sostenerlo per cinque anni, per quanto mi riguarda metterò in campo una squadra forte e preparata. 

Il Mercato di Primavalle I doveva essere il fiore all’occhiello del territorio, giace ancora incompleto e semivuoto. Qual è il suo impegno in merito?

Il lavoro nel mercato Primavalle I sarà portato avanti con la massima attenzione perché, oltre alla sicurezza della struttura, stiamo realizzando uno spazio innovativo che cambierà la socialità del quartiere, integrando attività commerciali e ricreative. Non sarà comunque l’unico mercato riqualificato, estenderemo l'azione su tutti i mercati. Abbiamo il progetto già finanziato per Piazza Thouar e avvieremo gli studi di fattibilità per i mercati Primavalle II e Mazzaresi.

Tra le grandi opere previste nel Municipio XIV c’è la funivia Casalotti-Battistini, che cosa ne pensa?

La funivia sarà una rivoluzione nei trasporti di Roma Capitale e per i quadranti di Casalotti, Selva Candita e Selva Nera rappresenterà un cambiamento radicale. 

Il territorio del Municipio XIV è vasto ed eterogeneo: dal quartiere residenziale di Balduina alla periferia più estrema di Tragliatella e poi ancora Monte Mario e Torresina. Quali devono essere le azioni di governo per far si che ciascun quartiere abbia le stesse possibilità ed eguali servizi? 

Abbiamo studiato il territorio e in cinque anni abbiamo avviato lavori in tutti i quartieri, modulando gli interventi in funzione delle esigenze specifiche. In periferia estrema daremo le fognature e l'acqua potabile con la costruzione del depuratore di Tragliatella e la ricostruzione della fognatura di Selva Nera. A Primavalle stiamo intervenendo sul mercato, le strade, i marciapiedi e le piazze, mentre a Monte Mario abbiamo lavorato su molte strade e appaltato i lavori di riqualificazione di piazza Guadalupe, oltre al progetto in approvazione del nuovo mercato di Piazza Thouar. A Torrevecchia abbiamo appaltato i lavori per un nuovo centro polivalente, alla Balduina abbiamo manutenuto tutte le scuole, le strade più danneggiate, il Parco di Piazza Giovenale. Potrei continuare perché abbiamo veramente messo in cantiere centinaia di lavori. Nei prossimi anni basterà seguire la strada già tracciata.

Alcuni residenti di Balduina vorrebbero che il quartiere, ritenuto più affine a Prati-Trionfale, passasse al I Municipio. Che cosa ne pensa?
Credo sia solo una provocazione. Balduina ha sicuramente esigenze diverse dalla periferia ma, come già detto, abbiamo eseguito importanti lavori anche in questo quartiere ed altri sono già finanziati nel piano investimenti, per continuare nell’opera di riqualificazione.

Qualora fosse eletto presidente, quali saranno le prime tre priorità da affrontare per il territorio?

Anche dopo il grande lavoro svolto in questi anni, le cose da fare sono ancora molte e sarebbe limitativo elencarne soltanto tre. Mi viene in mente ad esempio: rafforzare l’informatizzazione delle procedure per diventare sempre più efficaci ed efficienti, ristrutturare i padiglioni 29, 30, 31, 32, 16 e 18, completare la rete ciclabile, completare il programma delle aree ludiche sulla tipologia del Parco di via Nosate, concludere l’iter della presa in carico manutentiva delle strade private aperte a pubblico transito, riqualificare le aree esterne delle scuole come già fatto per gli 11 asili nido. Potrei continuare con gli interventi nel settore delle attività commerciali e nell’urbanistica dove porteremo a termine importanti opere strategiche dei vecchi PRU e un programma integrato che rivoluzionerà l’intero quartiere di Selva Candida con opere pubbliche per oltre 13 milioni di euro, ecc ecc…Siamo nelle condizioni di fare, con certezza e da subito, molte iniziative ed opere che sono già avviate e finanziate, limitarsi a tre sarebbe troppo riduttivo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

INTERVISTA | Municipio XIV, Michele Menna candidato presidente del M5s: "Noi unica forza politica in grado di fare bene di Roma"

RomaToday è in caricamento