MonteMario Torrevecchia / Via Mattia Battistini

La metro A verso Monte Mario: Raggi rispolvera il progetto del ‘73

Prolungamento di cinque chilometri e quattro fermate intermedie previste oltre l’attuale capolinea di Battistini: “A Roma assegnati 5,6 milioni di euro”

La metro A di Roma fino a Monte Mario. E’ su quest’opera che Raggi ha messo la sua ultima firma: come disposto da una delibera di giunta di venerdì scorso il dipartimento Mobilità di Roma Capitale ha presentato al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili la proposta di finanziamento per la progettazione del prolungamento della linea A della metropolitana oltre Battistini. 

La metro A oltre Battistini

Un tracciato storico, negli archivi delle opere per Roma dal 1973. Dopo quasi cinquant’anni il progetto è stato ripreso nel PUMS, il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. “L'istanza presentata è a valere sulle risorse già assegnate dal decreto del Mims 215/2021, relativo alla ripartizione del Fondo Progettazione Opere Prioritarie, che ha destinato a Roma Capitale 5,6 milioni di euro, finanziamento adeguato al prolungamento della metro A verso Monte Mario” - ha spiegato l’assessore uscente alla Città in Movimento, Pietro Calabrese

Quattro fermate oltre Battistini: la metro A arriverà a Monte Mario

Un prolungamento di circa 5 chilometri, quattro le fermate previste oltre l’attuale capolinea di Battistini ossia Bembo, Valle dei Fontanili, Millesimo e Monte Mario, dove verrà realizzato un nodo di scambio con la ferrovia FL3. La metropolitana così pensata attraverserà dunque i popolosi quartieri di Primavalle e Torrevecchia. 

“Presso la stazione Bembo - aggiunge Calabrese - abbiamo previsto anche la realizzazione di un manufatto di bivio, che permetterà uno sviluppo dell'infrastruttura in diramazione, come abbiamo sempre relazionato, qualora  nei prossimi decenni verso l'ambito di Casal Selce si dovesse verificare un incremento insediativo compatibile con i finanziamenti ministeriali per una infrastruttura metro”. 

Il prolungamento della metro A previsto già negli anni '70

Ma per vedere il prolungamento della metropolitana A oltre Battistini ci vorranno anni e molte risorse in più: senza scomodare il costo monstre della metro C basta pensare che gli appena quattro chilometri della B1 sono costati alla città 513 milioni di euro. Certo si potrà fare sempre meglio e con meno dispendio, ma tra conclusione della progettazione, bando di gara e realizzazione dell’opera non sarà certamente nell’immediato. La speranza è che non serva un secolo per far vedere la luce ad un progetto già pensato negli anni ‘70. 

La metro A fino a Monte Mario "non cancella la funivia"

“Questo rappresenta il primo concreto passo verso la realizzazione di un'opera attesa da quasi 50 anni nel nostro territorio. Sappiamo benissimo che ci vorranno tanti anni per la conclusione della progettazione, per il bando di gara e soprattutto per la realizzazione dell'opera. Quindi - ha sottolineato Alessandro Volpi, presidente della commissione Lavori Pubblici del Municipio XIV nella consiliatura uscente - bisognerà continuare ad investire per il potenziamento di ATAC e della mobilità sostenibile. I 900 autobus acquistati dall'Amministrazione Raggi devono essere raggiunti da altrettanti mezzi nei prossimi anni. I progetti già finanziati, come ad esempio la Funivia Battistini-Casalotti o la realizzazione di nuove linee tram devono essere portati avanti. Infine - ha proseguito - non bisogna tralasciare il potenziamento della rete ciclabile al fine di favorire lo sviluppo della mobilità sostenibile. Un modello diverso di mobilità cittadina è possibile. Abbiamo gettato in questi anni delle solide basi che spero - ha concluso Volpi - possano essere portate avanti, qualsiasi sia l'amministrazione che verrà”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La metro A verso Monte Mario: Raggi rispolvera il progetto del ‘73

RomaToday è in caricamento