menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Monte Mario, dove il marciapiede è una conquista: nuovo look per via dell’Acquedotto Paolo

La strada del Municipio XIV completamente rifatta: al lato il percorso dedicato ai pedoni. Volpi: "Ora è più sicura"

Nuovo look per via dell’Acquedotto Paolo, nel cuore di Monte Mario. Via buche, avvallamenti e spaccature nel manto stradale; al lato un marciapiede con parapedonali annessi. Uno scenario completamente diverso da quello che aveva caratterizzato la traversa del quartiere per lungo tempo. 

Nuovo look per via dell’Acquedotto Paolo

“La strada presentava dei seri problemi di sicurezza legati sia ad un manto stradale fortemente compromesso che alla totale assenza di percorsi dedicati ai tanti cittadini che quotidianamente percorrono la via. Certamente questo ultimo aspetto era quello che destava più preoccupazione” - ha scritto in una nota il presidente della commissione Lavori Pubblici del Municipio XIV, Alessandro Volpi. Da li la richiesta all’Ufficio Tecnico di redigere un progetto per la realizzazione di un percorso pedonale protetto.

“Progetto - specifica il consigliere grillino - reso complesso dalla presenza di numerosi passi carrabili e ingressi di condomini”. Dopo il rifacimento completo del manto stradale ad inizio febbraio sono iniziati i lavori per creare il nuovo percorso pedonale: l’intervento si è concluso nei giorni scorsi con l'apposizione della nuova segnaletica orizzontale.

Monte Mario "bucato": le strade coinvolte da scavi per sottoservizi

E sulle strade del Roma Monte Mario si lavora. Particolare attenzione agli interventi delle società dei sottoservizi che da mesi interessano tutta la zona compresa tra Piazza Thouar e Largo Vidari. “Se da un lato questi lavori sono indispensabili per lo sviluppo e il miglioramento dei servizi (gas, corrente elettrica, fibra ottica etc..) dall'altro tutta la fase dei lavori che va dall'apertura dello scavo al ripristino definitivo del manto stradale deve essere coordinata e controllata. Girando per il quartiere non si possono non notare decine di interventi non ripristinati oppure con ripristini definitivi di dubbia qualità” - commenta Volpi.

Tra le vie in condizioni peggiori: Via delle Benedettine, Via Angelo Fava, Via Augusto Conti, Via Andrea Angiulli, Via Matteo Palmieri, Via Teresa Gnoli, Via Giacomo Casoglio, Via Francesco Soave e Piazza Pietro Thouar. Per queste sono state chieste la specifica sui lavori in corso e, ove necessario, il ripristino definitivo del manto stradale. “Lo svolgimento di lavori in simultanea in così tante vie tutte ravvicinate tra loro deve presupporre un coordinamento più incisivo”. 

Via Acquetodddo Paolo-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento