menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'incendio di ieri 12 luglio (foto Facebook R.C.)

L'incendio di ieri 12 luglio (foto Facebook R.C.)

Via Lombroso, la rabbia dei cittadini dopo l'incendio: "Tutte le sere è così"

Il presidente Campagna, in Consiglio, afferma che gli interventi dei vigili del fuoco sono diminuiti rispetto al 2016. E su Facebook c'è scrive: "Siamo disperati, venite ad abitare con noi. Virginia Raggi aspetto anche lei"

“Mi aspetto una risposta da chi in Municipio si occupa della questione, noi siamo disperati. Una proposta ce l’avrei: venite ad abitare con noi. Virginia Raggi aspetto anche lei”. Questo un commento apparso ieri 12 luglio su Facebook (vedi foto sotto) mentre era in corso l’incendio in via Cesare Lombroso, dove si trova la baraccopoli. La puzza di bruciato ha raggiunto Monte Mario, Torrevecchia, Camilluccia con miasmi avvertiti in tutta Roma Nord. Tante le testimonianze raccolte dal social network come quella di Federico, che ha affermato: “Abito in via Pietro Maffi e il fumo entra fin qui”. Maria Stella, invece, vive in via Andrea Verga e a Roma Today ha raccontato: “Stavo cenando sul terrazzo. Poco prima delle 22 , ho sentito un forte odore di bruciato, sembrava un misto di plastica e pneumatici. Non si riusciva a spegnere il fuoco, le fiamme erano molto alte. Lì vicino ci sono delle scuole. Tutte le sere è così, non sono diminuiti gli incendi”.

Martedì 11 luglio, nel parlamentino di via Mattia Battistini, il presidente del Municipio XIV, Alfredo Campagna, aveva affermato che gli interventi dei vigili del fuoco nei primi mesi del 2017 erano scesi rispetto al 2016. Secondo un dato reso noto dall’Amministrazione a questo portale, sono stati 116 l’anno scorso mentre da gennaio a maggio ne sono stati registrati otto. E ancora mancavano i dati relativi a giugno. Quella del presidente pentastellato è stata una risposta rivolta all’interpellanza del consigliere di minoranza Stefano Oddo, che aveva puntato il dito sui “fumi tossici” provenienti dall’area situata a un tiro di schioppo dal cosiddetto mercato Porta Portese Nord. Lo stesso Oddo, sentendo le parole di Campagna, aveva commentato: "Secondo me questi numeri vanno rivisti, ci sono le segnalazioni e i disagi manifestati dai cittadini che vivono nei dintorni”. Successivamente, a poche ore dall’ultimo rogo, ha dichiarato: “Il fumo sta costringendo le persone a chiudersi dentro casa. In Consiglio mi è stato detto che i fuochi sono diminuiti. Ma dove vivete?”

Anche Alessio Cecera, consigliere Pd, è intervenuto sulla vicenda: “Sono stato al telefono con diversi cittadini di Torrevecchia e Monte Mario, allarmati per la densa coltre di fumo che ha invaso tutta la zona, sprigionata dall'enorme incendio sviluppato in via Lombroso. Sconcertante la gravità e l'ampiezza di questo ennesimo atto doloso. Sconcertante – ha proseguito – l’assenza e il silenzio degli amministratori del nostro Municipio. Proprio l'altro ieri, il presidente aveva dichiarato alla stampa che la situazione è sotto controllo. In Aula hanno puntualmente bocciato ogni proposta di continuare il lavoro iniziato per contenere e debellare il fenomeno. Ieri gridavano Marino dimettiti, oggi neanche rispondono ai cittadini”.

Duro pure l’affondo del consigliere Alberto Mariani (Fratelli d’Italia): “Se chi governa non ha interesse a risolvere il problema, è compito di chi ama il proprio quartiere, e soprattutto la propria salute, prendersene carico. Svegliamoci tutti, spegniamo i pc, usciamo dalla realtà virtuale dei social e scendiamo in piazza a farci sentire”.

La chiosa a Marco Visconti, delegato romano all’Ambiente di FdI: "Mi sono recato sul posto verso mezzanotte. La colonna di fumo era ancora molto densa. A mio avviso, bisogna passare dalle parole ai fatti, perché c’è un allarme sociale vero. È necessario un tavolo permanente ambientale con forze politiche, associazioni, forze civili e professionisti. La qualità dell’aria in città, nei quadranti come Monte Mario e Tor Sapienza, è da monitorare. Episodi come quello di ieri sera rendono la Capitale invivibile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento