MonteMario

Municipio XIV, Errani: "Linee guida contratto Ama passo importante verso Capitale europea"

"Ma non possiamo fermarci a questo, perché la vera partita si gioca sul tavolo della redazione del contratto"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

"Oggi il Consiglio del Municipio Roma XIV ha approvato a maggioranza le linee guida per la redazione del nuovo contratto di servizio dell'AMA" afferma Errani in una nota, "passo importante verso regole, servizi e premialità delle buone pratiche in linea con gli standard europei".

"Ma non possiamo fermarci a questo, perché la vera partita si gioca sul tavolo della redazione del contratto, banco di prova vero per una città, un'amministrazione e un'azienda che devono tra loro collaborare alla realizzazione di una strategia che veda al centro di tutto il diritto di ogni cittadino a vivere in una città pulita, ecosostenibile e che premia i comportamenti virtuosi. Non possiamo più accettare, nonostante gli sforzi profusi dalla nuova dirigenza AMA voluta dal Sindaco, di un sistema non più aderente alle esigenze delle romane e dei romani: parlo di spazzamento ora inadeguato, raccolta dei rifiuti incostante, gestione del decoro a 360° e non come iniziative per sanare emergenze, partecipazione dei Municipi alle scelte dell'azienda e non come comprimari scomodi, definizione di obiettivi comuni e possibilità da parte dei Municipi e della cittadinanza attiva di controllare e monitorare l'attività di una partecipata di 8000 dipendenti".

"Abbiamo bisogno di entrare finalmente in Europa anche sotto l'aspetto della gestione dell'igiene urbana" continua Errani, "e soprattutto vanno studiati i metodi migliori per premiare chi si comporta in maniera civile e rispettosa dell'ambiente: meno tasse a chi riduce il volume dei suoi rifiuti, introduzione della tariffa puntuale, sconto certo per il compostaggio domestico e di comunità, sanzioni esemplari per i trasgressori e intensificazione del controllo da parte dell'AMA con la presenza costante degli agenti accertatori sul territorio cittadino. Sia premiato chi fa il suo dovere, sia punito chi non lo fa: è un principio semplice ma vale molto sotto il profilo dell'impegno civico e il simbolismo, perché se la sanzione è certa il numero dei trasgressori di certo diminuisce".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XIV, Errani: "Linee guida contratto Ama passo importante verso Capitale europea"

RomaToday è in caricamento