Martedì, 22 Giugno 2021
MonteMario Torrevecchia / Via Sebastiano Vinci, 1

Motorini bruciati davanti al Tacito: cancello chiuso e ingresso vietato agli estranei

L'area del liceo resta nel degrado

La situazione davanti al liceo Tacito

Da una parte un passo in avanti, dall’altra tutto come prima. A Monte Mario, all’altezza di via Sebastiano Vinci, qualcosa si è smosso in favore del liceo linguistico Tacito. Giuliana Mori, dirigente del plesso, a ottobre aveva segnalato la presenza di motorini bruciati all’interno del piazzale della scuola. Inoltre, aveva chiesto maggiore sicurezza (“manca l’illuminazione”). Come detto, qualcosa in positivo c’è stato: il 7 novembre sono state consegnate le chiavi del cancello di ingresso, che viene chiuso quando non ci sono attività didattiche. Resta però il problema dell’assenza di decoro.

Gli scooter bruciati

Davanti al liceo, infatti, due scooter andati a fuoco sono sempre al loro posto. Stesso dicasi per gli stracci dati alle fiamme che occupano una porzione di asfalto. Senza dimenticare l'assenza di luce. “Per questi problemi, purtroppo, attendiamo ancora delle risposte – ha riferito la dottoressa Mori – devo ammettere che, nel frattempo, c’è una presenza costante delle forze dell’ordine all’altezza del cancello di ingresso”.

Il liceo Tacito chiede più sicurezza

panni bruciati-2

Gli interventi in corso

Il Liceo Tacito, al momento, ricadrebbe in quella che Julian Colabello, consigliere Pd del Municipio XIV, ha definito “terra di nessuno”. Il motivo? A spiegarlo lo scorso mese è stato lo stesso esponente democrat: “Il terreno era di proprietà di Città Metropolitana ma di recente è stato acquisito dal Comune. Non essendosi ancora concretizzato il trasferimento, diventa difficile predisporre operazioni di bonifica e decoro, come peraltro richiesti in una nota della Questura”. L’acquisizione del terreno da parte del Comune, secondo le informazioni in possesso di Colabello, sarebbe legata alla realizzazione delle aree di cantiere della Torrevecchia Bis. Nel frattempo Città Metropolitana aveva sottolineato che si sarebbe occupata dell’intervento su cancello e illuminazione, nonostante il trasferimento in corso dei terreni. Per il primo aspetto la parola è stata mantenuta, si attendono riscontri per l’altro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motorini bruciati davanti al Tacito: cancello chiuso e ingresso vietato agli estranei

RomaToday è in caricamento