MonteMario Balduina / Via Attilio Friggeri

Coronavirus, a spesa e farmaci pensano i giovani: “Così aiutiamo gli anziani del quartiere”

Tra Balduina e Primavalle un altro esercito di volontari a disposizione dei nonni e delle persone più fragili della zona: “Spesa a domicilio e ritiro ricette, aiutiamo più deboli”

Restano a casa come imposto dal decreto, ma escono giusto il necessario per mettersi a disposizione delle persone più fragili o sole del quartiere: nel pieno dell’emergenza Coronavirus il gruppo di giovani universitari che orbita intorno alla parrocchia San Pio X di Balduina ha deciso di aiutare gli anziani della zona svolgendo per loro alcune commissioni. 

Coronavirus, dai giovani spesa a domicilio per anziani

Così i nonni possono non uscire ed evitare di esporsi al pericolo contagio, loro invece occupandosi ciascuno di più richieste riducono il numero di persone in giro tra supermercati, farmacie e attività commerciali aperte. Si perché tra i servizi svolti, tutti a titolo gratuito dai giovani di Balduina e dintorni, ci sono la spesa a domicilio, il ritiro delle ricette, il recapito di farmaci a casa “e tutto quello che può essere utile per quella grossa fetta della popolazione in questo momento più in pericolo” – spiega a RomaToday, Vincenzo Rosati. 

Coronavirus, spesa e farmaci a casa per gli anziani: la Roma solidale non resta a casa

Coronavirus, l’esercito dei volontari non resta a casa

Non sol Balduina: i giovani sono attivi anche a Monte Mario, Primavalle e zone limitrofe. “Nella prima settimana abbiamo aiutato più di 35/40 tra persone singole, famiglie e case famiglie, con più di 50 interventi con molti altri che ci aspettano dalla mattinata di domani”. 

Tutti giovani, perlopiù universitari, che hanno fatto del volontariato ai tempi del Covid-19 una vera e propria missione: come loro di Balduina anche l’esempio di San Basilio, Pigneto e Borgata Gordiani. L’esercito dei volontari a supporto dei più anziani e fragili non resta a casa. 

“Come recentemente appurato dai virologi nel prossimo futuro è previsto un aumento dei contagi: è bene, perciò, agire prontamente per preservare i soggetti più a rischio” – l’esortazione che arriva dai ragazzi del Municipio XIV. 
 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a spesa e farmaci pensano i giovani: “Così aiutiamo gli anziani del quartiere”

RomaToday è in caricamento