MonteMarioToday

Via Lombroso, chiusura della baraccopoli: Fratelli d’Italia chiede un Consiglio tematico

Il consigliere Ferri ha ricordato l'incendio del 12 luglio: "Bisogna intervenire subito, per tutelare la salute dei cittadini. La gente d'estate non può tenere la finestra aperta". Il consigliere Oddo presenta le firme raccolte con la petizione on line

Lo striscione esposto nel parlamentino di via Mattia Battistini dal consigliere Oddo

Un Consiglio tematico sulla chiusura della baraccopoli di via Cesare Lombroso, nel Municipio XIV. La richiesta è stata presentata da Mauro Ferri, esponente di Fratelli d’Italia, che ha ricordato sia l’incendio del 12 luglio sia “l’enorme nube di fumi tossici che si è alzata e che ha offuscato il cielo di Balduina, Monte Mario, Primavalle, Pineta Sacchetti, Camilluccia, Torrevecchia, arrivando fino a Vigna Clara e Ponte Milvio”. Il documento, per la cronaca, è stato firmato pure dagli altri consiglieri di centrodestra. 

Tutelare la salute dei cittadini

Secondo quanto sostenuto da Ferri, “simili roghi mettono in pericolo la salute dei cittadini”. Un argomento, questo, che resta vivo a Monte Mario. Da qui la necessità di un’azione decisa per “difendere la salvaguardia dei residenti. Chiediamo un’ordinanza immediata, oltre all’allestimento di un tavolo di concertazione con il prefetto e le forze dell’ordine. Bisogna intervenire subito, a tutela dei cittadini. La gente d’estate non può tenere la finestra aperta. In più – ha terminato – l’Amministrazione a Cinque Stelle, che finora ha dimostrato di essere inadeguata a governare, deve iniziare a dare risposte concrete in merito a tale problema”

I risultati della petizione on line

Il dibattito sulla tematica, peraltro, è stato al centro dello confronto politico anche nel corso dell’ultima seduta che si è tenuta nel parlamentino di via Mattia Battistini. Stefano Oddo, consigliere della Lista Marchini, ha presentato un’interpellanza “la terza”, per comprendere cosa stia facendo l’Amministrazione del M5S su miasmi e fumi tossici” registrati nella zona del campo rom: “Sento ripetere ‘stiamo lavorando’, ecco vorrei capire: su cosa? La sera dell’incendio del 12 luglio la gente è scesa per strada. A questo punto chiedo al presidente Campagna di firmare un’ordinanza, per ripristinare la sicurezza dei luoghi”. Lo stesso Oddo ha consegnato al presidente del Municipio XIV le firme raccolte (599) con la petizione on line che ha lanciato sulla chiusura della baraccopoli.

La risposta del minisindaco

Il minisindaco, a quel punto, ha risposto: “Siamo a conoscenza della situazione di via Cesare Lombroso. È un problema da risolvere, lo sappiamo. L'obiettivo è la chiusura della baraccopoli attraverso il superamento del campo rom”. Un traguardo che il M5S del Quattordicesimo ha intenzione di raggiungere “entro questa consiliatura”. Campagna, inoltre, ha insistito: “Vogliamo risolvere la criticità in modo definitivo. Se ciò che abbiamo previsto non sarà possibile - e solo allora - penserò a un’ordinanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento