rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
MonteMario Ottavia / Via Casal del Marmo

Casal del Marmo: raddoppio sì, raddoppio no

Il Comitato Ottavia Lucchina denuncia la poca fiducia nell'effettiva realizzazione delle due rotatorie e della strada di collegamento. L'amministrazione locale, invece, rassicura e promette tempi brevi. Nel frattempo, è traffico e caos

"Via Casal del Marmo? Ma quale raddoppio, è l'ennesimo sogno infranto". La denuncia viene dal Comitato di quartiere Ottavia e Lucchina, che già da qualche tempo sta portando all'attenzione una situazione che rischia forse di passare in seconda linea visti gli ultimi interventi disposti in fatto di lavori pubblici. Per prima cosa, ricordiamo che non stiamo parlando di una strada qualsiasi, ma di una tra le arterie più importanti della periferia del quadrante nord - ovest della città, un punto di snodo fondamentale per tutta la sua viabilità. 

Negli ultimi anni, ad opera e per volere delle giunte comunali tanto di destra quanto di sinistra, sono andate via via sviluppandosi le zone di Ottavia, Palmarola, Selva Candida così come Selva Nera. "Se da un lato non si può che essere felici per la riqualificazione di quartieri cresciuti con una storia di forte abusivismo, dall'altro temiamo che l'opera di raddoppio della Casal del Marmo non sarà mai realizzata", spiegano i portavoce del comitato in una nota. Se quindi proprio in questi primi mesi di amministrazione, la nuova giunta municipale ha già disposto e realizzato alcuni interventi legati, ad esempio, al rifacimento di marciapiedi, pensiline e piccole e grandi infrastrutture urbane, c'è comunque chi si dice scettico sconfortato forse dai tempi burocratici sempre lunghi e il timore che i buoni propositi rimangano solo tali.

L'intervento previsto sarebbe quello della realizzazione di una rotatoria sulla Casal del Marmo e un'altra (oramai famosa) a Via Panizzi, così come l'inserimento di una seconda arteria che funga così da allargamento della via principale in tutto il tratto che collega le due rotatorie. Da parte dell'amministrazione locale, continuano ad arrivare messaggi di rassicurazione e impegno circa la chiusura, a breve termine, di tutto l'iter necessario alla concreta realizzazione dell'opera; da quella dei cittadini e residenti, invece, prosegue l'esasperazione per una viabilità sempre più compromessa, i parcheggi selvaggi e le strade puntualmente bloccate. Come andrà a finire? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casal del Marmo: raddoppio sì, raddoppio no

RomaToday è in caricamento