Sabato, 24 Luglio 2021
MonteMario Torrevecchia / Via Mattia Battistini

Baraccopoli abusiva sgomberata a due passi dal Municipio XIV: ancora nessuna bonifica

Pulieri, assessora all'Ambiente: "Il processo è in corso"

Bonifica ancora assente in via Mattia Battistini

“Ancora l’area non è stata ripulita” è il commento in merito alla zona situata in via Mattia Battistini, dove era sorta una baraccopoli abusiva a due passi dal Municipio XIV. Il 18 settembre, come riportato da questo portale, è stato effettuato lo sgombero. Eppure, a oggi 6 ottobre, non c'è stata alcuna traccia di bonifica. Valeria Pulieri, assessora all’Ambiente, ha così commentato: “Nel caso delle bonifiche dobbiamo attendere che vengano autorizzate dal dipartimento Ambiente. Il processo è in corso, ovviamente fatti salvi i terreni di privati che devono provvedere autonomamente”

La situazione attuale

È stato sufficiente affacciarsi un attimo per osservare la situazione. Al di là dei nastri della polizia locale sono apparse quelle che erano le ‘fondamenta delle baracche’. Il tutto adagiato al centro, in attesa di essere riportato via. In occasione delle operazioni del 18 settembre, il minisindaco Alfredo Campagna aveva dichiarato “Sin dal nostro insediamento abbiamo richiesto alla polizia locale un controllo sistematico del territorio, allo scopo di contrastare efficacemente gli abusi presenti. L’intervento in via Mattia Battistini rientra in questo piano condiviso. Per il risultato ringraziamo gli agenti della polizia locale, che hanno portato a termine l'operazione a tutela della sicurezza dei nostri cittadini”.

L'esposto dei cittadini

La vicenda della baraccopoli sorta a un tiro di schioppo dalla sede municipale - che aveva visto un esposto firmato da una cinquantina di residenti - era stata trattata, il 15 settembre, dalla commissione Trasparenza presieduta da Julian Colabello, consigliere del Partito democratico, che aveva segnalato: “L’aggravante della situazione è che la baraccopoli abusiva è vicinissima al Municipio. Inoltre, mi hanno segnalato che i cassonetti verrebbero utilizzati, diciamo, come bagno”. Dopo lo sgombero, Colabello aveva punzecchiato l’Amministrazione pentastellata: ”Per far fare qualcosa alla giunta bisogna andare sui giornali oppure serve affrontare le questioni in Trasparenza”.

"Restituire il decoro"

A chiudere, sull’argomento è tornato a battere i pugni il consigliere di minoranza Stefano Oddo, che a RomaToday ha annunciato: “Apprezzo l’intervento da parte della giunta, che a settembre ha ascoltato sia le opposizioni che i cittadini, i quali richiedevano lo sgombero. Chiederò all’Ama subito un intervento per ripulire l’area, è necessario restituire decoro a una zona che ne ha bisogno".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baraccopoli abusiva sgomberata a due passi dal Municipio XIV: ancora nessuna bonifica

RomaToday è in caricamento