Venerdì, 19 Luglio 2024
Roma sprofonda / Balduina / Via della Balduina, 19

Un danno venti metri sotto la voragine: Balduina resta ostaggio della buca

I risultati dell'indagine geoelettrica hanno infatti rilevato situazioni di pericolo nella zona sottostante lo sprofondo. Intanto Ama ha rimosso i cassonetti nel tratto interessato e invitato i cittadini "a produrre meno rifiuti"

Nessuna certezza sui tempi di ripristino della strada: via della Balduina resta dunque squarciata dalla voragine che si è aperta quasi un mese fa in prossimità di via Duccio Galimberti. Era l’11 giugno. Da allora nella strada è scattato il divieto di transito nel tratto compreso tra i civici 15 e 19 con la via rimasta transitabile solo dai residenti e dagli autorizzati.

A Balduina rimossi 35 cassonetti

Dopo giorni di vera e propria emergenza rifiuti con i sacchetti accumulati intorno alle pattumiere e mai ritirati, Ama ha rimosso 35 cassonetti rafforzando i passaggi sulle postazioni limitrofe e allestendo batterie di pattumiere aggiuntive nei dintorni del tratto chiuso. Dalla municipalizzata, oltre alle misure adottate per limitare “gli inevitabili disagi”, anche l’invito ai cittadini residenti “a ridurre il volume dei rifiuti prodotti”.

Un danno venti metri sotto la voragine

Una voragine, nella quale è finita anche un’auto che ha distrutto i transennamenti, con cui il quartiere dovrà fare i conti ancora per molto tempo. “Sulla voragine di via della Balduina purtroppo le notizie non sono incoraggianti” - ha spiegato il presidente della commissione lavori pubblici del Municipio XIV, Lorenzo De Santis. I risultati dell'indagine geoelettrica hanno infatti rilevato altre situazioni di pericolo nella zona sottostante, circa venti metri in basso. “Saranno quindi attivate le procedure di transennamento e una nuova indagine distruttiva. Oltre a questo non è stato rilevata l'origine del danno della prima voragine, e dunque non sarà ancora possibile intervenire. Ciò vuol dire - ha aggiunto De Santis - che nei prossimi  giorni verrà ampliata l'area di interdizione lungo la via, nella speranza di poter individuare l'origine del pregiudizio e procedere con la sua risoluzione. Il municipio - ha concluso l’esponente del Pd del Monte Mario - ha posto in essere tutte le operazioni possibili e continueremo a lavorare assieme agli altri enti coinvolti, quali Acea e Dipartimento Csimu”. I cittadini devono attendere. Chissà ancora per quanto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un danno venti metri sotto la voragine: Balduina resta ostaggio della buca
RomaToday è in caricamento