Lunedì, 2 Agosto 2021
Balduina Balduina / eugenio frate

Sgombero via Frate, dopo una settimana bonifica ancora incompleta

E' stata sgomberata lo scorso venerdì la baraccopoli all'interno del Parco del Pineto, dove ad oggi sorgono ancora materiali e resti dell'insediamento. Accorinti: "Rimpallo di responsabilità". Guidi e Mennuni: mozione in Campidoglio

Lo sgombero della scorsa settimana (foto Errani e Guidi)

E' stato sgomberato la scorsa settimana l'insediamento abusivo di via Eugenio Frate, all'interno del Parco del Pineto. Al momento delle operazioni le autorità competenti non hanno trovato nessuna delle 20 persone che, a quanto segnalato, erano solite stazionare nella baraccopoli. 

LA BONIFICA - Nella stessa giornata di venerdì è partita anche la bonifica dell'area a spese della società S.E.P., proprietaria del terreno. Contestualmente si è proceduto alla perimentazione dell'area con rete di tipo Keller, che è stata ritratta di circa due metri in modo da allargare il marciapiede limitrofo. "Cosa ha permesso tutto ciò? Il gran lavoro fatto in due mesi dal tavolo congiunto interforze - Municipio con il coordinamento della Prefettura" ha tenuto a sottolineare l'Assessore all'Ambiente del Municipio XIV Ivan Errani.

LA PROTESTA DEI CITTADINI - "Un risultato dovuto anche alla mobilitazione dei tanti cittadini che sono scesi in piazza per dire basta al degrado" il commento di Federico Guidi, ex consigliere capitolino PDL e presidente del comitato cittadino SOS Balduina che insieme ad altre rappresentanze politiche e cittadine ha partecipato alla manifestazione delle scorse settimane.  

OPERAZIONI DA COMPLETARE - "Allontanati gli abusivi ora vanno terminate le operazioni, portare via il materiale di risulta utilizzato per erigere la baraccopoli, e vanno posti in essere i necessari  provvedimenti finalizzati ad evitare il ricostituirsi degli insediamenti abusivi" hanno aggiunto ieri in una nota congiunta lo stesso Guidi e la consigliera capitolina Lavinia Mennuni (FDI -AN).

"RIMPALLI DI RESPONSABILITA'" - "Ad una settimana dallo sgombero ancora non c'è stata, come avevo anticipato e come temevo, la bonifica dell'area dai cumuli di rifiuti accumulatisi in questi ultimi due anni e dai resti dei materiali utilizzati per costruire le baracche stesse - aggiunge oggi il capogruppo FDI del Municipio XIV Fulvio Accorinti - Proprietà dell'area, Amministrazione e polizia municipale si rimpallano le responsabilità su chi debba intervenire per le necessarie ed indifferibili opere di bonifica". Per questo motivo è stata presentata oggi apposita interrogazione all'amministrazione municipale. "Si decidessero su chi debba intervenire, direttamente la proprietà, l'ama o l'ama in danno alla proprietà, ma bonificassero rapidamente l'area prima che vi arrivino altri occupanti" aggiunge il consigliere locale. 

IMPEDIRE IL RIFORMARSI DEGLI INSEDIAMENTI - "Reti metalliche e palizzate non servono a molto nell’impedire il riformarsi degli insediamenti abusivi - riprendono invece Guidi e Mennuni - Come Fdi-An chiediamo che si attui un percorso diverso: acquisire le aree in oggetto dal privato proprietario e renderle fruibili e aperte alla cittadinanza realizzandovi delle aree giochi per bambini, delle aree cani, e zone di fruibilità generale con panchine e percorsi guidati. I cittadini che utilizzerebbero il parco attrezzato così realizzato sarebbero il miglior deterrente al riformarsi degli insediamenti abusivi".

LA MOZIONE IN CAMPIDOGLIO - Proprio in tal senso i due rappresentanti politici hanno presentato una mozione in Assemblea capitolina invitando inoltre RomaNatura (l'ente regionale che ha in carico il parco) "ad uscire da una ambiguità ormai non più accettabile dal momento che ha tollerato lo scempio di aree sottoposte a tutela integrale ma si oppone a qualsiasi ipotesi di fruibilità del Pineto da parte dei cittadini. Chiediamo inoltre che si proceda a tutelare le altre zone del Pineto come  quella dell'ex campo di calcio e degli altri parchi, come quello di Monte Mario, tutti infestati dalle baraccopoli. Non vogliamo più vedere un simile degrado  nei parchi più belli della nostra città" ancora la nota.

guidi 2-3

errani frate-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgombero via Frate, dopo una settimana bonifica ancora incompleta

RomaToday è in caricamento