Balduina Balduina / Via Nicola Campanile

‘Open Air’, con la street art il Parco Lineare diventa un museo a cielo aperto

Il progetto di Cinzia Cuzzola

'Progetto Art: Museo Open Air' (cioè a cielo aperto) è l’idea con cui Cinzia Cuzzola ha deciso di dare linfa al Parco lineare Monte Ciocci-Monte Mario grazie al contributo della street art. Tre opere, infatti, saranno presenti in altrettanti punti: la stazione di Balduina, la casa cantoniera di Monte Mario  e via dell’Acquedotto del Peschiera. I disegni saranno firmati da Eliseo Sonnino, Flavio Solo e Daniele Tozzi. 

Il progetto

Cinzia Cuzzola, laureata in Storia dell’Arte contemporanea all’università della Tuscia e residente a piazza Igea, nel 2015 ha presentato il progetto attraverso il quale ha intenzione di dar luogo a “occasioni di crescita collettiva e miglioramento della qualità individuale della vita. Un museo unico, con ampie prospettive, dove la vita riacquista colore”.

Percorso dal centro alla periferia

Nei giorni sono cominciati i lavori proprio alla Balduina. L’obiettivo finale è quello di abbracciare un percorso che vada dal centro alla periferia. Da qui l’individuazione della ciclabile. Il Parco, secondo Cuzzola, rappresenta un collegamento tra passato e futuro. Un ponte simbolico che dovrebbe essere presente "in qualsiasi città"

"Accrescere il senso di appartenenza"

A fare da scenario l’arte, o meglio la street art, strumento essenziale di recupero dei luoghi e forse volano più diretto per capire il senso del messaggio. A dare manforte gli autori, che spazieranno dall’astrattismo ai supereroi. Un viaggio circolare, per “accrescere il senso di appartenenza alla comunità”. Cinzia Cuzzola ne è convinta: “I luoghi devono essere rivalutati. Questo a mio avviso è il modo migliore”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

‘Open Air’, con la street art il Parco Lineare diventa un museo a cielo aperto

RomaToday è in caricamento