Balduina Balduina / Largo Damiano Chiesa

Parco Lineare Monte Ciocci-Monte Mario, partono i lavori: che sia la volta buona?

Tra annunci e polemiche ieri, 26 aprile, gli operai sono stati notati all'opera. Colabello (Pd): "Vediamo andare in malora, in meno di dodici mesi, un'opera che è stata realizzata dopo 15 anni"

In principio l'annuncio di un cronoprogramma dal 12 febbraio al 16 maggio. Poi il cantiere che non c'è , una perizia legale come ostacolo  e la chiusura della tratta Gemelli-Balduina . Tutto finito? Anche no, perché dal 12 aprile nessuno operaio è in vista. Fino a ieri, 26 aprile, quando sui social - forse con qualche bottiglia di spumante in canna - si esulta: "Lavori in corso sulla pista ciclabile!". Se si tratterà della volta buona, lo scopriremo solo vivendo. Ma intanto il torpore del Parco Lineare Monte Ciocci-Monte Mario, quantomeno, viene smosso.

"Inutile dire che vigileremo su tempistica – commenta Federico Guidi, componente dell'esecutivo romano di Fratelli d'Italianel frattempo aspettiamo sempre che il Municipio XIV ci ragguagli sulla qualità e sulla scelta dei materiali usati per il rifacimento della pista"  mentre sul social network qualcuno domanda: "Pista chiusa due settimane senza motivo, con avviso affisso solo sul cancello della tratta di competenza (Gemelli/Balduina). Riassumendo: pista inutilizzabile per 14 giorni. Sarebbe troppo chiedere di aprirla almeno per il 1 maggio?".

Una lieta notizia, certo. Eppure c'è chi continua a rifilare mazzate ai Cinque Stelle, ossia Julian Colabello. Il consigliere Pd di Monte Mario, nonché presidente della commissione Trasparenza, in una nota sbotta: "Non sappiamo quanto dureranno i lavori. Il degrado avanza e il rischio di fare più danni che altro sembra evidente. Continueremo a monitorare in Trasparenza: nel frattempo vediamo andare in malora, in meno di dodici mesi, un’opera che è stata realizzata dopo 15 anni. Se è questo quello che ci aspetta nei prossimi 4 anni di Raggi, c’è da preoccuparsi. In Commissione– sottolinea – abbiamo effettuato reiterati accessi agli atti per conoscere la reale situazione. Solo dopo cinque mesi, dietro la minaccia di adire al prefetto, siamo riusciti ad avere le carte da coloro che pure inneggiano alla trasparenza in ogni campagna elettorale. Ebbene, dal carteggio risulta che Alfredo Campagna e Valeria Pulieri (rispettivamente presidente del Quattordicesimo e assessora municipale all'Ambiente, ndr) – hanno riconsegnato la pista a Rfi, senza curarsi né della manutenzione né della fruizione della pista durante i lavori di rifacimento”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parco Lineare Monte Ciocci-Monte Mario, partono i lavori: che sia la volta buona?

RomaToday è in caricamento