Balduina Balduina / Piazza Giovenale

Municipio XIV, FdI percorre il ‘degrado tour’: “Territorio sporco e abbandonato”

Inizia dal Quattordicesimo il giro di Fratelli d'Italia: "Spazzatura che tracima dai cassonetti, strade bucherellate, marciapiedi dissestati, autobus insufficienti". Bocciato un anno di Amministrazione a Cinque Stelle

Un territorio “sporco e abbandonato” dopo “un anno di Amministrazione pentastellata”. Fratelli d’Italia boccia senza appello i Cinque Stelle. E lo fa dopo aver percorso il ‘degrado tour’ nel Municipio XIV. Fabrizio Ghera capogruppo Campidoglio, Federico Guidi e Lavinia Mennuni dirigenti romani, Mauro Ferri consigliere nel Quattordicesimo ed Elisabetta Vinci, responsabile FdI Balduina, raccontano di “spazzatura che tracima dai cassonetti, strade bucherellate, marciapiedi dissestati, autobus insufficienti”.

Non meglio, per gli esponenti del centrodestra, è la situazione nelle zone periferiche quali Ottavia, Palmarola, Selva Nera e Selva Candida. “Non pervenuti i piani di recupero urbano di Casal del Marmo, Tragliata, La Storta, assenza totale di progettualità per i complessi del Santa Maria della Pietà come dell'ex Forte Trionfale, un degrado sempre più marcato per l'ex quartiere residenziale della Balduina, mai così sporco anche per la chiusura della sede Ama di via Friggeri"

Altro pugno nello stomaco è il verde pubblico: “Fa rabbia vedere la riserva naturale di Monte Mario, il parco regionale del Pineto e quello dell'Insugherata violentati dalla cronica presenza di baraccopoli e dove ora girano indisturbati anche i cinghiali. Allo stato comatoso dei parchi di Monte Ciocci, Proba Petronia, Anna Bracci di Primavalle e di Riserva Grande, si sommano le mancate cure delle alberature di tutto il quadrante a cominciare dal parco del Santa Maria della Pietà. Una situazione di degrado che non perdona nemmeno i centralissimi giardini di piazza della Balduina, dove le siepi non potate costituiscono facile rifugio per i topi e quelli di piazza Giovenale, sporchi e deteriorati”

“Tra i paradossi pentastellati di questo territorio infine i due estremi: sei mesi per potare quattro alberi e riaprire via De Amicis, pochi giorni per abbattere senza motivo la centenaria quercia di via Massimi. Un anno di nulla – insistono – di incompetenza e incapacità di occuparsi e risolvere anche le cose più semplici, come di provare a immaginare un progetto di più ampio respiro quale il più volte richiesto sostegno alla rete commerciale locale. Nel denunciare una situazione ormai insostenibile, chiediamo al sindaco Raggi interventi rapidi e concreti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Municipio XIV, FdI percorre il ‘degrado tour’: “Territorio sporco e abbandonato”

RomaToday è in caricamento