MonteMarioToday

Balduina, nuova sala slot. "Troppo vicina alle scuole, deve chiudere"

Nuova apertura a Piazza Giovenale, a pochi metri dalle scuole Nobili e Chiodi. Colabello "alto rischio di attirare gli studenti". Nanni e Tempesta: "limitare la diffusione di questi locali". Un mese fa, la mozione approvata in Municipio

A Piazza Giovenale, nel quartiere Balduina, ha aperto da alcune settimane una sala slot proprio a pochi metri dall’ingresso delle scuole Nobili e Chiodi, "con l'alto rischio di attirare gli studenti che le frequentano, nonchè in aperto contrasto con la recente approvazione della legge regionale in materia, che prevede numerose misure per disincentivare la diffusione del gioco d’azzardo, soprattutto tra i giovani e le fasce sociali più deboli”. La denuncia è del Capogruppo PD del Municipio XIV Julian Colabello, sostenuto a sua volta anche dal Presidente della Commissione Lavori Pubblici di Roma Capitale Dario Nanni e il Vice capogruppo PD di Roma Capitale Giulia Tempesta, che proprio a riguardo si sono impegnati a sollecitare i colleghi dell’Assemblea capitolina "per approvare una proposta di delibera già depositata, che limiti la diffusione dei locali da gioco nella Capitale e che vieti l’apertura di sale slot entro 1000 metri dai luoghi sensibili, una previsione simile a quella adottata da altri enti locali”, hanno dichiarato in una nota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Appena un mese fa, proprio il Consiglio Municipale aveva approvato all'unanimità una mozione sulle misure preventive del gioco d'azzardo patologico nonchè la tutela dei minori e dei soggetti più vulnerabili che rischiano di esserne coinvolti, impegnando così tutto il Municipio XIV ad una forte azione di contrasto a questo tipo di fenomeno sempre più in espansione. "Chiederemo perciò l’immediato intervento delle istituzioni competenti, Comune e Regione, affinché la sala slot sia chiusa - continua Colabello - questa vicenda ricorda una volta di più l’importanza di stabilire quanto le sale da gioco debbano essere distanti dai luoghi sensibili come ad esempio scuole, centri anziani e ospedali. Ad oggi la legislazione nazionale e regionale è ancora troppo generica: vanno determinate con chiarezza e senza possibilità di eccezione le distanze minime che debbano essere rispettate da questo tipo di esercizi commerciali”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento