MonteMarioToday

Balduina risponde alla crisi: nasce il circuito dei ristoranti e bar di qualità

A due anni dall’istituzione della Rete d’Impresa gli esercenti vogliono rilanciare economia e socialità del quartiere

foto Balduina's

Ristoratori, bar, pizzerie, pub, pasticcerie e gelaterie insieme per promuovere nel quartiere, per il quartiere e dal quartiere alla città, le offerte enogastronomiche, le degustazioni, gli eventi dentro e fuori i locali, consapevoli del profondo legame con il territorio. Balduina risponde alla crisi post lockdown e, su iniziativa della Balduina’S Gourmet Club, nasce il gruppo ristoratori ed esercenti bar del quartiere. Tutto a due anni dall’istituzione della Rete d’Impresa. 

Balduina: nasce il circuito dei ristoranti e bar di qualità

“Balduina è un ‘paese’ di quasi 45.000 abitanti, 6000 liberi professionisti, 350 negozi e molta voglia di riprendersi da una crisi che ha avuto il suo punto più nero durante e dopo il lockdown, ovvero fino a questi giorni e con futuro prossimo incerto. Nonostante il difficile momento - spiegano i promotori dell’iniziativa - gli esercenti più volenterosi e innovativi hanno saputo tenere un rapporto saldo con la propria clientela, rispettando, certificando e comunicando le norme di distanziamento sociale e sanificazione, mantenendo livelli di lavoro accettabili se non addirittura registrando segnali di ripresa”.

Nei prossimi giorni un gruppo di lavoro si impegnerà a creare un programma di eventi esterni ed interni ai locali per rilanciare, nei limiti del consentito, una vita di relazioni sociali fondata sul “buon gusto” e la qualità

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La crisi post lockdown di bar e ristoranti: "Abbandonati da istituzioni"

Non senza qualche recriminazione: le note amare vengono da una forte insofferenza di ristoratori ed esercenti nei confronti delle istituzioni, considerate assenti, lontane se non addirittura ostili nei confronti delle piccole imprese dell’ospitalità e del turismo. “Se da parte di Balduina’S c’è l’impegno a tenere un filo costante con le istituzioni di vicinato, Municipio XIV ed enti correlati, per le istanze fiscali, igienico-sanitarie, sicurezza e del lavoro l’interlocutore è il governo (e il Parlamento, se fosse efficiente) e per questa interlocuzione - sottolineano da Balduna’s - ci vogliono organizzazioni che siano influenti e abbiano una visione ‘nazionale’.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento