menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ripetitore tra villette e querce resta spento: il Comune dice ‘no’ all’antenna di via Gavi

L'Assemblea Capitolina ha approvato una mozione presentata da FdI sulla stazione radio base de Le Cerquette Grandi, la presidente della commissione Urbanistica Iorio: "Revocheremo autorizzazione"

L’Assemblea Capitolina dice ‘no’ all’antenna di via Gavi, nel quartiere de Le Cerquette Grandi. Con 31 voti favorevoli e 1 astenuto l’Aula ha approvato la mozione presentata da Fratelli d’Italia che dava seguito alle richieste mosse dai cittadini. Un documento che, “sebbene - ha sottolineato la presidente della commissione Urbanistica, Donatella Iorio -  possa ritenersi ormai largamente superato perchè questa amministrazione sta già da tempo lavorando sul tema e siamo ormai vicini alla sua soluzione”, ha trovato d’accordo anche la maggioranza. 

L'antenna di via Gavi tra villette e querce

Una vicenda, quella dell’antenna di via Gavi, che si trascina dal febbraio scorso quando i residenti del consorzio all’estremo del XIV Municipio si sono trovati davanti gli scavi per l’installazione della stazione radio base: a nulla sono servite proteste e petizione, dopo qualche mese pennone e ripetitori svettavano tra villette e querce. Solo in attesa dell'attivazione.

Il numero civico dell'antenna è errato: il Comune pensa a revoca autorizzazione

Il Comune dice 'no' all'antenna a Le Cerquette Grandi

Non sarà così. Il Comune, anche in virtù di un errore riscontrato sulla documentazione presentata dalla compagnia telefonica che ha inoltrato la richiesta di installazione, sta lavorando alla revoca dell’autorizzazione. Un via libera al tempo rilasciato dall'amministrazione attraverso il silenzio assenso

"In queste ore per via Gavi si sta predisponendo la determina dirigenziale di revoca dell'autorizzazione. Anche questa volta - conclude Iorio- non ci interessano i meriti ma il raggiungimento di obiettivi che riteniamo giusti. L'importante è aver tutelato i cittadini, aver messo la loro salute prima di tutto. Colgo l'occasione per ringraziare nuovamente i residenti di questa zona che hanno sollevato la questione perchè - ha scritto la consigliera grillina - hanno a cuore il territorio in cui vivono e sono sempre attenti a quanto succede".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento