Martedì, 15 Giugno 2021
Altre Ottavia / Viale Indro Montanelli, 5

Torresina, presidente del comitato si dimette: “Il Municipio non ci ascolta”

Antonio Picciau lascia dopo sette anni. Al suo posto eletto Massimo Paolini

Antonio Picciau (a sinistra) lascia il testimone a Massimo Paolini (a destra)

La goccia che ha fatto traboccare il vaso si è materializzata il 30 marzo, con gli atti vandalici all’interno del parco Zietta Liù. Un affronto che Antonio Picciau non ha digerito e che lo hanno portato ieri, 5 aprile, a formalizzare le dimissioni da presidente del comitato di quartiere di Torresina. Un compito portato avanti per sette anni e che è arrivato al capolinea. Il testimone, così, è passato nelle mani di Massimo Paolini. Picciau, che resterà nel direttivo, a RomaToday ha riferito: “Il mio è stato un gesto di protesta nei confronti delle istituzioni municipali, che da due anni ignorano le richieste d'incontro e di collaborazione del Comitato, soprattutto per la risoluzione dei problemi del parco giochi, tenuto gratuitamente in custodia”. 

"Nessuna solidarietà"

“Tutti parlano, tutti scrivono ma nessuno ha manifestato solidarietà dopo quello che è successo venerdì scorso – ha continuato Picciau – il Comitato non ha mai risparmiato critiche alle precedenti Amministrazioni. Ma alla fine le parti riuscivano a trovare una sintesi. Con l’attuale governo a Cinque Stelle non è così”.

Torresina, arriva il parco giochi inclusivo

Silenzio del Municipio

Come detto, la situazione è precipitata una settimana fa. Qualcuno, dopo aver forzato il cancello di ingresso che offre il fianco a via di Torresina, ha danneggiato otto alberi presenti all’interno del parco. Delle piante colpite, due erano state piantate in omaggio a Demetrio e Giacomo, residenti della zona scomparsi recentemente e molto legati al quartiere. Su questo episodio è stato constatato il “perdurante silenzio dell’Amministrazione”. Il parco inclusivo Zietta Liù, fiore all’occhiello di Torresina, è gestito gratuitamente dal cdq, che si occupa dell’apertura e della chiusura. Eppure quanto avvenuto alla vigilia di Pasqua ha fatto saltare il banco, visto che il Comitato ha manifestato la volontà di riconsegnare le chiavi.

Le richieste del Comitato di Torresina

A mettere un tampone è stato Antonio Di Lorenzo, direttore dell’ufficio tecnico di Monte Mario, che ha chiesto al Comitato la disponibilità di proseguire con la custodia dell'area sino alla scadenza naturale, prevista per il 23 marzo del 2019. Il cdq ha preso tempo e ha messo sul tavolo alcune cose. In primis, l’appoggio delle istituzioni municipali ai volontari che curano il parco “poiché sino a oggi la giunta municipale è rimasta in un silenzio assordante, nessuno si è sentito in dovere di manifestare preoccupazione per i fatti che hanno scosso la comunità, non è stata fatta neanche una telefonata di umana solidarietà a chi ha mantenuto un bene pubblico e un patrimonio comunale indenne da qualsivoglia vandalizzazione”. A seguire, è stato richiesto il ripristino “totale e immediato” di tutto ciò che è stato danneggiato. Inoltre, è stato ricordato che deve essere sanata la situazione all’interno del campo di calcetto, chiuso da quasi quattro anni e situato all’interno del parco Zietta Liù.

Le parole del neo presidente

Il prossimo mese sarà decisivo. Nel caso in cui dovessero venire meno gli incastri sopracitati, molto probabilmente le chiavi verranno restituite. Nel frattempo, un primo segnale è stato dato con la nomina di Paolini, che ha dichiarato: “Nel momento in cui mi accingo a raccogliere la pesante eredità della presidenza del cdq di Torresina, sento il dovere e il piacere di ringraziare l'amico fraterno Antonio Picciau, per tutto ciò che ha fatto in questi anni, che lo hanno visto in prima fila nelle battaglie per il riconoscimento delle problematiche territoriali, urbanistiche e sociali. Ringrazio anche il direttivo per la fiducia accordatami, nella speranza che questa verrà ben ripagata con l'impegno che metterò a disposizione del Comitato e dei residenti del quartiere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torresina, presidente del comitato si dimette: “Il Municipio non ci ascolta”

RomaToday è in caricamento