menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sgombero Via Boccea 506, Ortale: "La polizia dovrebbe essere inviata dove ci sono vere illegalità"

Sono stati sgomberati e identificati questa mattina i ragazzi del movimento Casa per tutti e per tutte che dal 30 marzo avevano occupato gli edifici in Via Boccea 506. Il vicepresidente del Consiglio del Municipio XIX ritiene che sia stato un errore

Sono stati sgomberati e identificati questa mattina i ragazzi del movimento Casa per tutti e per tutte che dal 30 marzo avevano occupato gli edifici in Via Boccea 506. “Lo sgombero operato questa mattina, con un'ingente presenza delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa, della Fazenda in via Boccea 506 è l’ennesima conferma che in questa nostra città le autorità preposte a garantire l’ordine sanno benissimo da che parte stare", interviene sulla vicenda il vicepresidente del Consiglio del Municipio XIX e Capogruppo di Prc/Fds Claudio Ortale.

“Invece di attendere l’apertura di un tavolo con i diversi membri competenti della Giunta Capitolina, così come richiesto già dai giorni scorsi dagli stessi occupanti, che iniziasse un percorso volto a riconsegnare questo meraviglioso pezzo di agro romano ai cittadini della zona e quindi di strapparlo alla inevitabile speculazione edilizia, che come al solito si conclude sempre nelle solite lottizzazioni del terreno e la realizzazione - precisa il capogruppo di Rifondazione Comunista FDS - di tanti bei mattoni che si aggiungono ai mattoni di cui la città è già stracolma, ecco che si è pensato bene di procedere allo sgombero ed identificazione delle compagne e dei compagni presenti stamattina nello spazio liberato”.

Ma invece di mandare la polizia a sgomberare l’occupazione di via Boccea 506 che già aveva avviato un percorso di recupero dell’area, prevedendo orti botanici, spazi ad uso abitativo e per attività culturali, non si potrebbe pensare - prosegue Ortale - di intervenire sulle tante vere illegalità che agiscono impudentemente e soffocano la nostra città? Non sarebbe stata sicuramente una senz’altro scelta giusta e più azzeccata?”

“Voglio esprimere insieme agli altri compagni e compagne la piena solidarietà della Federazione della Sinistra dei Municipi 18 e 19 al Comitato Casa per tutte e tutti. In particolare alle compagne e compagni identificati questa mattina che insieme a tanti altri dallo scorso 30 marzo avevano fatto tornare la vita con tante iniziative aperte al quartiere, vedi quella partecipatissima della scorsa pasquetta, regalando delle gocce di sole in questo luogo per più di 10 anni - conclude il capogruppo di Rifondazione FDS - lasciato in mano agli spettri del nulla ed agli sciacalli del mattone. Anche in questo caso, la lotta continua”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento