rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Altre Selva Candida / Via Grezzago

Miracolo a Selva Candida: sfalcio del verde in via Grezzago, i cittadini ringraziano un privato

Il Comitato: "Ora aspettiamo l'intervento di Ama"

Nel tempo è stato accumulato di tutto: sacchi, sacchetti, rifiuti. Un mix che, suo malgrado, rappresenta un dato identificativo di via Grezzago, zona Selva Candida, Municipio XIV. Qui c’è il progetto di una piazza, che i residenti aspettano ansiosi. Nel frattempo, però, l’area è diventata un ‘centro di raccolta estemporanea’ di monnezza, senza ricevere peraltro alcun tipo di manutenzione. Una fotografia deprimente che però, da qualche giorno, è meno sbiadita. Infatti, un’anima pia ha sfalciato il verde. 

Sfalcio del verde in via Grezzago

Il Comitato di Selva Candida, a tal proposito, ha riferito che un privato è sceso in campo, in prima persona, per un lavoro che ha riportato un minimo di decoro. “La scomparsa delle canne, sterpaglie ed erba alta – ha riferito Luigi Cattivelli, presidente del cdq – ha messo a nudo tutti i rifiuti che nel tempo si erano accumulati”.

via grezzago 1-2

Manutenzione da parte di un privato

Lo spazio a cui è stata data una bella ripulita ha da una parte via Grezzago, dall’altra via Nosate e di fronte via di Selva Candida: “I bambini che aspettano l'autobus la mattina insieme ai loro genitori, i fruitori degli esercizi commerciali e  tutti i residenti apprezzeranno – ha proseguito Cattivelli –  come Comitato e come cittadini. Tuttavia non possiamo essere soddisfatti. Autore della pulizia è, infatti, un privato al quale va sicuramente il nostro grazie e non le istituzioni che stiamo sollecitando da più di un anno”.

Attesa per l'intervento di Ama

Ma c’è dell’altro. Cattivelli ha segnalato al dipartimento Tutela ambiente che “tutta l’erba, la sterpaglia e le canne che ricoprivano l’area verde sono state eliminate”. Da qui la richiesta di sollecitare un rapido intervento di Ama, per togliere i rifiuti che sono stati momentaneamente accastatati. Va evidenziato che lo stesso Dipartimento, dopo aver ricevuto le segnalazioni del Comitato, il 1 marzo aveva scritto ad Ama per avere un preventivo di spesa circa l’intervento di rimozione dei rifiuti presenti in via Grezzago. Tutto è rimasto fermo come in origine, fino alla felice improvvisata del privato.

I soliti problemi

Il cdq, sulla fetta di terreno situato tra via Grezzago e via Nosate, sta battendo i pugni con insistenza. A dicembre scrisse alla Asl, denunciando: “C’è il rischio di una emergenza sanitariaLa parte è inserita in un contesto residenziale e di passaggio pedonale per le attività che ruotano intorno – evidenziarono dal Comitato – la linea 904 di Atac, la fermata dello scuolabus, studi medici di base, farmacia, ristoranti”. Nel mezzo quell’area abbandonata a se stessa, con la vegetazione cresciuta spontaneamente e che presentava “condizioni favorevoli per l’abbandono dei rifiuti”. Tutto come da copione, fine all'episodio che ha regalato un uovo di Pasqua decisamente dolce.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miracolo a Selva Candida: sfalcio del verde in via Grezzago, i cittadini ringraziano un privato

RomaToday è in caricamento