Altre Selva Candida / Via Ponderano

Piano di Zona B51 Via Ponderano, arrivano le prime polemiche

"Si prevedono oltre 60 appartamenti per un aumento di popolazione di 195 abitanti - commenta il vice-coordinatore Idv del Municipio XIX Andrea Montanari - Nella sostanza arrivano altri abitanti in zona ma senza decongestionare l'area e facilitare gli spostamenti"

A distanza di qualche giorno dall'illustrazione da parte dell'architetto Geusa del Comune di Roma del Piano di Zona B51 Via Ponderano (Via Cremolino) arrivano le prime polemiche. "Si prevedono oltre 60 appartamenti per un aumento di popolazione di 195 abitanti - commenta il vice-coordinatore Idv del Municipio XIX Andrea Montanari - In teoria al centro del ferro di cavallo di via Pallanza saranno costruite le scuole primarie (scuola materna ed elementare) ed una strada che possa collegare con via Nosate. La perplessità deriva dal fatto che pochi Km più avanti un’altra scuola progettata nel 2006 non ha ancora visto iniziare neanche lo scavo".

Nessuna notizia positiva per quanto riguarda le strade, spiega Montanari. "L'architetto Geusa ha detto che in effetti il raddoppio di Selva Candida è stato finanziato, ma per i tempi di progettazione e realizzazione ci vorranno anni. Nella sostanza arrivano altri abitanti in zona ma senza decongestionare l’area e facilitare gli spostamenti".


"Da informazioni raccolte - conclude Montanari - l’Assessorato ai Lavori Pubblici sta pensando di passare la pratica collegamento Via Cremolino – Casal del Marmo all’Ufficio del Commissario delegato all’emergenza traffico. Idv sta pensando all’ennesima raccolta firme, perché gli abitanti non ci stanno ad essere trattati in questa maniera indecente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano di Zona B51 Via Ponderano, arrivano le prime polemiche

RomaToday è in caricamento