rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Altre Selva Candida / Via della Riserva Grande

Selva Candida, il Parco di Riserva Grande resta chiuso: mancano allacci di acqua e luce

Chinni (M5S): "È un problema tra l'Azienda e un privato, il Consorzio Nomentum, che è stato sollecitato ad accelerare i tempi". Tra quindici giorni un sopralluogo

Ancora è attesa l'apertura del Parco di Riserva Grande, opera inserita nel Programma di recupero urbano (Pru) ‘Palmarola-Selva Candida’. Ieri, 6 dicembre 2016, c'è stato l'incontro (alle 15,30) tra l'ufficio tecnico, il consorzio Nomentum, il comitato civico Selva Candida (aggiudicatario del bando), l'assessore locale ai Lavori pubblici, Michele Menna, il presidente della commissione Ambiente e di quella Bilancio-Patrimonio-Personale, Paolo De Laurentiis e Sandro Chinni.

Proprio Chinni ha spiegato: "Il nodo principale su tutti è la mancanza del contratto per le utenze idrico potabile e illuminazione pubblica tra Nomentum e Acea. Quindi rimane strettamente un problema tra l'Azienda e un privato. Ovviamente abbiamo sollecitato il Consorzio, affinché tale stipula avvenga nel più breve tempo possibile".

Il consigliere pentastellato, inoltre, ha annunciato che tra una quindicina di giorni sarà effettuto un sopralluogo per verificare lo stato attuale del parco. "Per il resto, secondo quanto riferito da Nomentum, il parco è praticamente pronto – ha proseguito Chinni – sono rimasti piccoli dettagli facilmente risolvibili, come il campo di bocce ancora da fare, la messa in opera di giochi e panchine. Tutte cose presenti in magazzino, per evitare l'eventuale vandalizzazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Selva Candida, il Parco di Riserva Grande resta chiuso: mancano allacci di acqua e luce

RomaToday è in caricamento