Sabato, 16 Ottobre 2021
Altre Valle Aurelia / Via dei Laterizi

Valle dell'Inferno ha le fontanelle out: "Chiudere i nasoni è uno schiaffo ai romani"

Bussi, presidente del Comitato di quartiere: "Non è mai capitata una cosa del genere, nessuno ci ha fatto sapere niente. Speriamo che la situazione possa tornare alla normalità entro breve"

“Chiudere i nasoni è uno schiaffo per i romani”. Così Marco Bussi, presidente del Comitato Borgo Valle dell’Inferno, nel segnalare la situazione presente in questo lembo del Municipio XIV: da circa una settimana i rubinetti delle fontanelle sono senza acqua. “Nessuno ci ha avvertito – ha continuato – nessuno ha fatto sapere niente”.

I nasoni fuori servizio

I nasoni out sono due lungo via di Valle Aurelia - uno all’incrocio con via dei Laterizi e l’altro all’angolo con via delle Campigiane - più uno all’interno del Parco del Maresciallo, dove - come ricordato dallo stesso Bussi - “adesso non mette piede più nessuno. Con questo caldo, chi è che viene farsi una passeggiata nel Parco se poi il nasone è chiuso? Uno deve portarsi una bottiglia d’acqua da casa. Ma non è certo una giustificazione”.

Chiusa anche la fontanella "più anziana"

A onor del vero, senza acqua è anche la fontanella (“la più anziana”) posizionata all’altezza della fermata Atac: “Spero che tutto torni alla normalità nel giro di pochi giorni – ha concluso Bussi – da quando sono nato, non è mai capitato che tutti i nasoni venissero chiusi. Un problema che riguarda non solo noi del Borghetto ma anche i residenti di via Cesare De Fabritiis, che vengono qui per approvvigionarsi di acqua quando ne hanno bisogno”.

Caso analogo nel Parco Zietta Liù

Criticità di questo tipo, ovvero con i nasoni chiusi, hanno già avuto come teatro il territorio del Quattordicesimo. La scorsa settimana, per esempio, è toccato a Torresina, dove sono stati 'bloccati' due nasoni su tre, entrambi situati all’interno del Parco Zietta Liù. Una delle due fontanelle, come evidenziato dal Comitato di quartiere, ha una vasca di accumulo che consente di recuperare acqua per annaffiare le piante. Operazione che, al momento, è ferma. Inoltre - con i nasoni fuori servizio - i bambini che frequentano il Parco non possono bere acqua.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valle dell'Inferno ha le fontanelle out: "Chiudere i nasoni è uno schiaffo ai romani"

RomaToday è in caricamento