Altre Boccea / Piazza Irnerio

Boccea, evade i domiciliari per cornetto e cappuccino al bar

Ha evaso i domiciliari per andare al bar e gustarsi un cornetto e un cappuccino. Ora è in caserma in attesa del rito direttissimo per rispondere del reato di evasione

Evade i domiciliari per cornetto e cappuccino al bar

Ha evaso i domiciliari per andare al bar e gustarsi un cornetto e un cappuccino. Ora è in caserma in attesa del rito direttissimo per rispondere del reato di evasione. E' successo ad un 32enne romano che l'altra sera, poco prima della mezzanotte, è stato sorpreso in un bar di piazza Irnerio dai Carabinieri della Stazione Roma Madonna del riposo. L'uomo doveva scontare alcuni mesi agli arresti domiciliari per una rapina. I militari, nel corso di un normale servizio di pattuglia mentre si trovavano fermi al semaforo in attesa della luce verde, hanno notato il 32enne mentre si trovava in piedi sul bancone intento a consumare un cappuccino ed un cornetto. Conoscendolo bene i carabinieri hanno parcheggiato il mezzo ed hanno atteso che il ragazzo uscisse dal bar per controllare meglio se fosse davvero lui. Sono bastati pochi minuti, quando il 32enne è uscito dal bar, i militari lo hanno fermato e, constatato che si trattava di lui, lo hanno ammanettato e portato in caserma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boccea, evade i domiciliari per cornetto e cappuccino al bar

RomaToday è in caricamento