Guidonia

Guardia giurata si uccide: Facebook piange Miriam Sermoneta

Dopo la morte di Miriam Sermoneta, amici e parenti la piangono e ricordano su Facebook. Proprio sul social network lei era molto attiva e qui avrebbe confidato le sue intenzioni

“Arrivederci collega” così si apre la pagina Facebook dedicata a Miriam Sermoneta, la guardia giurata che si è uccisa a Guidonia mentre si trovata in casa sua.
Proprio sul social network, la donna avrebbe rivelato i suoi problemi a un collega facendo presagire il gesto che aveva in mente. Su Facebook parlava dei suoi problemi, della sua solitudine e delle sue battaglie per il lavoro, in particolare per la salvaguardia dell'articolo 18.

Proprio sull'articolo 18, Miriam aveva creato un gruppo sul social network in cui postava frasi e raccontava la sua solitudine al lavoro e in cui se la prendeva con la mala organizzazione del lavoro e dei turni.

Nella pagina è stata pubblicata anche l'ultima lettera che Miriam ha scritto prima di uccidersi. Intanto, amici e parenti la piangono e la ricordano sul social network lasciando frasi, ricordi, impressioni e qualcuno pubblica addirittura la foto del suo funerale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guardia giurata si uccide: Facebook piange Miriam Sermoneta

RomaToday è in caricamento