Martedì, 22 Giugno 2021
Guidonia Piazza Giacomo Matteotti

Guidonia, operai Cogei: le soluzioni del sindaco Rubeis

Due direttive per la costituzione di un fondo per reimpiegare a breve i lavoratori

Caso operai ex Cogei, il sindaco di Guidonia Montecelio, Eligio Rubeis, ha predisposto questa due direttive indirizzate agli uffici dell’area settima ambiente, l’una finalizzata alla costituzione di un fondo da impiegare nell’ambito di un progetto che possa reimpiegare gli operai a breve. Si tratta di una strada amministrativa che il primo cittadino ha individuato nel corso di una riunione con i vertici burocratici dell’ente. Gli operai licenziati da une delle società affiliate in ATI vincitrice dell’appalto per la gestione della raccolta differenziata, potranno in questo modo contare su un impiego full time nell’ambito di un contratto a progetto. La seconda direttiva rivolta sempre al dirigente area settima, Arch. Giovanna Recchia, riguarda il saldo degli ultimi due stipendi che ciascuno dei 13 lavoratori vanta ancora con la Cogei srl.

PIGNORAMENTO PRESSO TERZI - Come suggerito dal Consigliere comunale del Pdl Michele Venturiello il comune è pronto a procedere con un pignoramento presso terzi, perché agli operai vengano liquidati i complessivi 45 mila euro circa di arretrati, così come stabilito, tra l’altro, dal Giudice del lavoro di Tivoli, che a loro beneficio ha emesso un decreto ingiuntivo contro la stessa Cogei. "Già dai prossimi giorni gli operai potranno vedersi riconosciuti gli arretrati relativi agli ultimi stipendi  che l’azienda deve loro – commenta Rubeis – contestualmente abbiamo messo in campo tutte le competenze per individuare una via normativa che torni a garantire loro un posto di lavoro. Certo, si tratta di una goccia nel mare, la condizione di questi lavoratori non è certo differente da quella di altre centinaia di disoccupati e  inoccupati iscritti al centro di collocamento di Guidonia Montecelio. Avessimo la bacchetta magica delle opposizioni la useremmo, purtroppo possiamo contare solo su una vera, reale azione amministrativa che tenga conto delle norme e della loro applicazione. Al Pd, un tempo Pci, poi Pds e ds e ancora Margherita del solito Domenico De Vincenzi, lasciamo la retorica e le promesse vane che ne hanno sempre caratterizzato la politica e per brevissimi tempi, per fortuna di tutti, l’azione di governo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia, operai Cogei: le soluzioni del sindaco Rubeis

RomaToday è in caricamento