GuidoniaToday

Il Cra contro l'impianto all'inviolata, domani la riunione

Domani il Comitato risanamento ambientale si riunirà di nuovo per discutere delle azioni da intraprendere contro l'impianto per il trattamento di rifiuti nel Parco dell'Inviolata

Il Cra (Comitato di risanamento ambientale) continua la sua battaglia contro gli scempi ambientali, a favore del territorio di Guidonia. Domani, alle 18,30 nei locali dell'associazione Atlantide di Setteville si terrà una nuova riunione per discutere, in particolare, dell'Impianto dell'inviolata che tiene banco da un pò di tempo.

Nell'ultimo incontro degli associati sono state discusse numerose proposte scaturite dalla nuova situazione venutasi a creare con l'AIA concessa a
Colari per l'impianto all'Inviolata.
I membri del comitato, composto da diverse associazioni ambientaliste e/ o culturali che hanno a cuore le sorti di Guidonia e dintorni, hanno ritenuto necessario fare il massimo della propaganda "contro la nuova, anche se attesa, tegola caduta sul territorio ed il massimo del contrasto possibile, sia con la lotta, sia con ricorsi per via legale".

Tra le proposte avanzate c'è quella di ricorrere, con un autotassazione ed entro il 5 novembre, al TAR del Lazio, chiamando a raccolta tutte le associazioni, i comitati e i movimenti del territorio. "L'AIA concessa è ritenuta palesemente illegittima, in quanto va ad autorizzare oggi un impianto sdoganato - spiegano alcuni membri del Cra -da un Piano rifiuti del 2002 (l'ultimo vigente), che necessariamente non puo' tenere conto della Direttiva europea del 2008. Inoltre, il monito lanciato recentemente dalla Commissione europea contro l'Italia in materia di rifiuti e che preconizza sanzioni pesanti, esplicitamente fa riferimento alla mancanza di un Piano rifiuti aggiornato nel Lazio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Altra possibilità che gli associati hanno prospettato è quella di provare la strada del ricorso alla Corte europea di Giustizia. In quest'ottica il Cra parteciperà anche alla giornata di mobilitazione ai Castelli (sabato 23 ottobre, alle 15, ad Albano), in quanto "il legame tra Guidonia (impianto TMB) - spiegano -ed Albano (impianto di incenerimento) e' strettissimo e la lotta deve essere una sola".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

  • Ciclabile Tuscolana, investiti due fratelli. Il padre: "Più che una bike lane è una preferenziale per scooter"

  • Metro B, Castro Pretorio e Policlinico chiudono per la sostituzione della scale mobili

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento