GuidoniaToday

Trasporto urbano a Guidonia Montecelio: "Verso una mobilità sostenibile"

Linea bus 041, raddoppio della Fl2 e Nodo di Ponte Lucano alcuni dei progetti presentati nel corso del convegno tenutosi a Setteville di Guidonia

Grande affluenza di pubblico al convegno intitolato “Trasporto urbano ed extraurbano a Guidonia Montecelio. Verso una mobilità più sostenibile?” organizzato dall’Associazione Guidonia Montecelio Big Bang e svoltosi il 19 febbraio presso la sede dell’Upter di Setteville di Guidonia. Molti gli astanti  assiepati ad ascoltare gli interventi dei vari relatori invitati dal Presidente dell’associazione Salvatore Di Matteo e dal Segretario Rosaria Morroi a rispondere ai molti quesiti posti dai cittadini in merito ad una questione che tocca la loro quotidianità e cioè il TPL e la mobilità in generale.

PRECISE SEGNALAZIONI - E’ stato un convegno organizzato sulla base di precise segnalazioni ed indicazioni giunte alla nostra segreteria web da parte di singoli utenti e di associazioni che da anni vivono il disagio del pendolarismo sul territorio cittadino ed extracittadino. Il nostro fine – afferma il Presidente in apertura di convegno – non può certo essere quello di elaborare soluzioni immediate, bensì quello di portare sul territorio i rappresentanti istituzionali preposti a fornire tali soluzioni al fine di instaurare un dialogo diretto tra essi e la comunità cittadina che possa essere foriero nell’immediato futuro di una programmazione e di  azioni più aderenti  alle reali esigenze dell’utenza”.

SINDACI DI GUIDONIA E FONTE NUOVA - E di rappresentanti pronti ad ascoltare ma soprattutto a parlare dello stato dell’arte del TPL comunale e regionale e della mobilità lungo la dorsale a nord est di Roma ce ne erano davvero tanti, iniziando dai primi cittadini di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis e di Fonte Nuova Fabio

Cannella, proseguendo con i rappresentanti del TPL regionale Amelia Italiano, Responsabile Divisione passeggeri Direzione Trenitalia, e Rocco Lamparelli, staff segreteria assessorato alle politiche del territorio e della mobilità Regione Lazio, Loredana Vasselli, consigliere del IV Municipio Roma, Simone Guglielmo, consigliere di Guidonia Montecelio oltre che Coordinatore nazionale consigli comunali ANCI.

REGIONE LAZIO - Presente anche Marco Vincenzi, capogruppo PD alla regione Lazio, e Paolo Ruggieri, responsabile trasporti Cgil Roma Est. Davanti a  loro  il segretario del Big Bang Rosaria Morroi, moderatrice della serata, ha servito un piatto ricco di questioni roventi: dall’ inesistenza di autolinee in particolare che colleghino i quartieri periferici di Setteville, Setteville Nord, Marco Simone tra di loro e a Guidonia dopo le ore 18,00 ed in generale alla mancanza di un piano razionale di utilizzo delle diverse corse sia della SAP che della Cotral; dalla annosa questione del prolungamento della linea Atac bus 041 sulla sp 48, fino ai recenti rincari del costo dei biglietti a fronte di un servizio scadente a causa di bus superaffollati, sporchi e vetusti.

RADDOPPIO FL2 - Altra questione cruciale proposta è stata quella relativa al raddoppio del binario della linea FL2 da Lunghezza fino a Guidonia e del completamento dei lavori sulla consolare Tiburtina, con un accenno preciso ed importante anche allo stato dell’arte del prolungamento del tracciato della Nomentana Bis all’indomani del divieto posto al progetto dalla Sopraintendenza  ed il Ministero dei Beni Culturali.

"ALLEGGERIRE IL PIATTO" - Uno alla volta tutti i relatori hanno offerto il proprio contributo per fornire risposte utili a “svuotare”  o per lo meno “alleggerire il piatto”. Per primo si è pronunciato il sindaco Rubeis che ha annunciato il prosieguo dei lavori per la costruzione della nuova stazione di Guidonia la cui inaugurazione coinciderà con la fine dei lavori  per il raddoppio del binario della linea Fl2 Lunghezza – Guidonia. Mancano solo due anni al 2017 data nuova ed ultima fissata per arrivare ad avere Il completamento di altri 11 chilometri di nuovi binari.

STAZIONE DI COLLE FIORITO - L’eliminazione di cinque passaggi a livello con la costruzione dei relativi sottopassi e la costruzione della nuova stazione in località Colle Fiorito, con grande parcheggio annesso. Da quel momento la linea Guidonia-Lunghezza- Roma Tiburtina sarà dotata di sofisticati dispositivi elettronici, avvallata anche dalla Dott.ssa Italiano Amelia nel suo attento e ben articolato intervento, atti a garantire velocità, sicurezza e ammodernamento del sistema infrastrutturale. Sistema che garantirà ai pendolari guidoniani treni ogni sette minuti con destinazione Roma Tiburtina.  

BACINO DI UTENZA - In poche parole sarà possibile viaggiare da Roma a Guidonia in pochi minuti e finalmente Guidonia diventerà il capolinea riconosciuto della nuova metropolitana di superficie utile a raccogliere un bacino di utenza che va oltre i confini territoriali comunali. Rubeis ha poi chiesto al dott. Lamparelli di far finanziare dalla regione Lazio i 45.000 chilometri di linea TPL su gomma già richiesti dal Comune perché aderenti alle necessità di un comune grande, cresciuto a   macchie di leopardo come il nostro, e perché utili a coprire quei buchi al collegamento spazio-temporale tra le varie circoscrizioni del comune ed anche da e per la città di Roma.

REALE PROGETTUALITA' - Rocco Lamparelli si è mostrato disposto ad accogliere tutti i suggerimenti provenienti dai sindaci e da altri organi istituzionali “ (…) a patto  che si basino su una reale progettualità e studio a monte dei problemi, atti a razionalizzare ed ottimizzare le spese operate dalla Regione Lazio a favore degli enti locali a proposito del TPL” questo perché da un lato non continuino a sussistere gli sprechi fino ad oggi rilevati dai cosiddetti “verificatori” inviati presso le singole amministrazioni dall’assessorato regionale suddetto e dall’altro  non siano più operati ulteriori tagli drastici ed indiscriminati a discapito proprio di questo servizio.

IDEE CONDIVISE - Ad una maggiore collaborazione e unione di intenti tra tutti gli amministratori della dorsale nord est di Roma si sono rivolti  gli interventi del consigliere regionale Marco Vincenzi e del sindaco di Fonte Nuova Fabio Cannella  oltre che del consigliere del IV municipio Loredana Vasselli e del consigliere Simone Guglielmo. E’ infatti grazie ad idee condivise fin dal loro nascere e da una lettura lungimirante scevra da controproducenti campanilismi territoriali che il comune di Guidonia si è dotato nel tempo di un nuovo casello autostradale di notevole interesse anche per alcuni comuni limitrofi come Mentana, Fonte Nuova, Sant’Angelo Romano, Palombara e Tivoli; gode i vantaggi derivanti  dalla costruzione della Nomentana bis, quattro chilometri di strada  rivolti ad un bacino d'utenza di circa 300mila abitanti, realizzata per liberare dalla morsa del traffico i quartieri di Parco Azzurro, Colleverde e Tor Lupara. Continuo è ancora l’impegno di Marco Vincenzi e di tutta la Regione per sbloccare l’ultimo intoppo con la Sopraintendenza ai beni paesaggistici.

NODO DI PONTE LUCANO - Si assisterà a breve al completamento del cosiddetto “Nodo di Ponte Lucano”, cioè del nuovo tratto stradale comprendente un ponte sul fiume Aniene ed un sistema di svincoli e nuove rotatorie tra la Tiburtina e la strada provinciale che passa nei quartieri di Villa Adriana e Villanova di Guidonia. Ma soprattutto, secondo quanto asserito da Loredana  Vasselli, Guidonia potrà contare sulle date certe di fine anno 2015 ed  inizio 2016 per l’apertura di quasi tutti i tronconi della nuova Tiburtina, fondamentale asse strategico per la mobilità verso un intero quadrante di Roma.

QUALITA' DELLA VITA - Un’opera fondamentale per la qualità della vita di migliaia di cittadini e per le attività di centinaia di commercianti. Si è rammentato che l’allargamento della strada consolare prevede la realizzazione della sede stradale a tre corsie per senso di marcia di cui una riservata al trasporto pubblico, più la sistemazione superficiale di diverse strade collaterali, ed oltre alla  rotatoria ed il sottopasso già realizzati, prevede anche una nuova strada per collegare la Tiburtina, in prossimità del chilometro 20, con la Provinciale 28 bis e il casello autostradale di Guidonia.
 
ASSE VIARIO - Di fatto, si verrà a realizzare un asse viario trasversale tra la bretella Fiano San Cesareo e la A24 Roma - L'Aquila che renderà l'area tiburtina centrale rispetto alle principali infrastrutture autostradali del Paese, oltre ai benefici diretti per il collegamento con la Capitale.

LINEA BUS 041 -  Sempre nell’ambito della stretta collaborazione tra comune di Guidonia e Regione Lazio, stavolta grazie alla caparbietà e pragmaticità messa in campo dal consigliere Simone Guglielmo, si è forse giunti alla soluzione della questione  della linea 041 dell’Atac “( … ) mi sono interessato da tempo alla questione rilevata e proposta all’inizio dai compianti Maria Marinelli e Claudio Niccolò e poi portata avanti anche da molte associazioni locali persino con una petizione, per rendere possibile la penetrazione dell’autobus  in un territorio diverso da quello di Roma e cioè fino a Setteville Nord. – esordisce Guglielmo - Al sindaco Rubeis è stato richiesto, come ha testé anche lui ribadito, la somma di quasi 200.000 euro all’anno da pagare ad Atac per fare percorrere quei pochi km in più al bus, cifra impensabile in un periodo di crisi come è questo".

TROVARE UNA SOLUZIONE - "Allora sono andato dal Dott. Passanisi, uno dei responsabili dello staff dell’assessore Civita, come Rocco Lamparelli qui presente e gli ho detto: troviamo una soluzione. Ecco, stasera lui mi ha telefonato e mi ha detto “Simone forse abbiamo la soluzione e con un decimo del costo risolviamo il problema. Qual è la soluzione? Una proposta che proprio stasera a sorpresa mi è stata detta dall’assessore e che Rocco qui presente mi conferma: nei prossimi giorni tornerò in regione e capirò se davvero la strada indicata per la soluzione è percorribile ed  ovviamente anche il sindaco Rubeis sarà messo a conoscenza della proposta e valuterà la convenienza e l’applicabilità della stessa.(…)  Quindi se il sindaco qui presente stasera accetta la proposta avanzata dall’assessore Civita abbiamo risolto la questione!”.

NERO SU BIANCO - Alle parole di Guglielmo è seguito un applauso dei presenti in sala. Il sindaco Rubeis, dopo avere richiesto a Rocco Lamparelli che la proposta fosse scritta nera su bianco dalla Regione, ha concluso anche lui con un plauso alla notizia affermando “Nell’attesa di conoscere la proposta e valutare la sua applicabilità, faccio comunque i complimenti agli organizzatori di un convegno come quello di stasera dove si è cercato di dare risposte serie e puntuali ai cittadini superando inutili e sterili logiche di schieramenti partitici e territoriali”.

DIALOGO CITTADINI - AMMINISTRATORI - Il convegno ha realizzato il suo intento di mostrarsi sia esaustivo di fronte alle domande dei cittadini fruitori che programmatico a fronte delle soluzioni da decidere. Far dialogare gli amministratori del nostro territorio, collaborare al fine di realizzare i bisogni della cittadinanza,  si mostra come via maestra.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento