rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
Guidonia Guidonia Montecelio / Piazza della Repubblica

Differenziata, Rubeis: “Paradosso Cogei”

Il Sindaco di Guidonia Montecelio difende il servizio della raccolta differenziata a Villalba e attacca la Cogei: “Non ha garantito i servizi per mesi”

Il Sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis esprime il proprio pensiero riguardo alle polemiche scatenate sui giornali dalla Cogei, Ati incaricata del servizio di raccolta della differenziata nella zona di Villalba ed estromessa dal proprio incarico qualche giorno addietro: “Per mesi – sono le parole di Eligio Rubeis - ho avuto i cittadini alla porta, ricevuto lettere di protesta, letto giornali che denunciavano con caratteri cubitali il malfunzionamento del servizio di raccolta della spazzatura a Villalba; pubblicamente, nel corso di almeno tre assemblee alle quali non mi sono sottratto, comitati e associazioni mi chiedevano, concordi, la sostituzione dell’azienda incaricata del servizio nel quartiere reputandola inadeguata. Ciò avveniva davanti a centinaia di testimoni tra i quali gli autorevoli esponenti della stampa; ebbene, quella azienda alle prese evidentemente già all’epoca con beghe interne all’Ati (l’associazione temporanea d’impresa aggiudicataria del servizio in città ndas), era appunto Cogei. La stessa che oggi, mi dicono, solleva con i giornalisti il caso della mancata raccolta a Villalba, a 24 ore appena dalla sua estromissione dal servizio in favore di Edera, altra partecipante all’Ati con Aimeri. Un paradosso che, mi sembra, si commenti da solo".

 AVVOCATURA COMUNALE: Quanto alla questione relativa al parere dell’avvocatura comunale che, secondo Cogei, rappresenterebbe appieno le ragioni dell’azienda in un eventuale, possibile contenzioso contro Ati e comune, Rubeis aggiunge: “Il parere dell’avvocatura è semplicemente compilativo - prosegue la nota del Sindaco di Guidonia Montecelio - esso ha lasciato al settore Ambiente la decisione di avallare la richiesta di Aimeri di estromettere di fatto Cogei dal servizio, una decisione maturata interamente nell’Ati, nella quale il comune non ha, né ha avuto, voce in capitolo. L’unica preoccupazione che ha avuto l’amministrazione pubblica nella vicenda è stata quella di garantire un servizio pubblico essenziale qual è la raccolta dei rifiuti. Se questa storia finirà dinanzi all’autorità giudiziaria come credo, ciascuno degli attori che l’hanno determinata in questi termini potrà, in quella sede, dare ragione delle proprie azioni. Ciò che non è tollerabile è il tentativo evidente, e mi pare ancora in atto, di strumentalizzare le beghe interne ad un’associazione d’impresa contro la Differenziata per scopi che ancora mi sono poco chiari, e che prescindono totalmente dal precipuo interesse che si dovrebbe perseguire, ossia il servizio al cittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Differenziata, Rubeis: “Paradosso Cogei”

RomaToday è in caricamento