Guidonia Via Tiburtina

Guidonia, grande festa per la prima dell’Ambulanza Rosa

Volontariato e istituzioni per il taglio del nastro del mezzo del servizio di Croce Blu Guidonia e Associazione Le Donne. Presente la madrina Nathalie Caldonazzo

Un mezzo all’avanguardia, per concezione e tecnologia. Un mezzo che da domenica è entrato a pieno titolo nell’organico dei mezzi della Croce Blu. Parliamo dell’Ambulanza Rosa, progetto che l’associazione di Guidonia  sta portando a compimento con passione e costanza, consapevole di lavorare per una iniziativa rivoluzionaria: soccorso e assistenza a 360 gradi per le donne in difficoltà, “non solo per le vittime di violenza. Ci piacerebbe lavorare sopratutto sulle storie belle delle donne, quelle che danno senso al nostro lavoro”. Il mezzo, praticamente appena uscito dalla fabbrica – la Olmedo e l’Ambitalia, entrambe dell’Emilia Romagna – è stato presentato in una due giorni – “Con il Nastro…Rosa!” - organizzata dalla Croce Blu e dall’associazione di volontariato Le Donne, alla quale sarà affidato il servizio.

TAGLIO DEL NASTRO - Numerose le persone intervenute, sia come associazioni – la Croce Blu di Falconara, la Croce Verde di Padova, le Pubbliche Assistenze Riunite di Empoli, la Misericordia Vallo della Lucania, il presidente del comitato regionale Anpas Lazio Angelo Ballacci, il consigliere nazionale Anpas Elsa Fulgenzi, altre associazioni del territorio di Guidonia e della regione – come rappresentanti delle istituzioni. Erano presenti il vicesindaco di Guidonia Ernelio Cipriani, il vicepresidente del consiglio provinciale Sabatino Leonetti, il tenente Salvatore Ferraro, della Tenenza dei Carabinieri di Guidonia, Teresa Longobardi, segretario nazionale del sindacato di polizia Anip Italia Sicura, Lina Losacco e Monica Ligas, del Centro Antiviolenza Le Lune e dell’associazione Differenza Donna. Suggestivo il momento del taglio del nastro: dopo la benedizione del parroco della chiesa Santa Maria di Loreto, Padre Andrea Stefani, e dopo il taglio da parte della madrina del progetto, la bellissima Nathalie Caldonazzo, tutte le sirene delle ambulanze della Croce Blu hanno fatto vibrare il piazzale antistante il TMR Village di via Tiburtina, luogo dove si è svolto l’evento.

LA TESTIMONIAL -Nel momento stesso in cui – ha spiegato la showgirlMariano Buttari mi ha parlato di questo progetto, non ho avuto nessun dubbio nel camminare al fianco dell’associazione in questa splendida iniziativa”. Sabatino Leonetti ha ricordato la sua storica vicinanza alla pubblica assistenza di Guidonia, portando i saluti del presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, mentre Teresa Longobardi ha evidenziato come l’Ambulanza Rosa “rientri tra le principali azioni positive che portano alla realizzazione della prevenzione della violenza sulle donne ma anche di altri atti di criminalità sul territorio. La Croce Blu di Guidonia nel suo più ampio spirito di volontariato e solidarietà sociale con questo progetto oltre a fornire un importante servizio alla cittadinanza si pone come punto di riferimento per le donne in difficoltà sempre presente sul territorio”.

SODDISFAZIONE - Suggestivo l’intervento di Ernelio Cipriani, che ha parlato della bontà e dell’importanza del volontariato, mettendo in parallelo una figura storica del volontariato di Guidonia come il generale Pappalardo, presente alla manifestazione, e quelle dei ragazzi e delle ragazze che oggi fanno volontariato, “motore trainante di valori positivi. Vedendo tutti voi qui oggi si capisce quanto l’intera città sia in ottime mani, e quanto il lavoro della Croce Blu stia dando frutti maturi e dolci”. Di “frutti” ha parlato anche il presidente della pubblica assistenza di Guidonia Mariano Buttari, soddisfatto per il lavoro svolto in questi anni e pronto a partire in questa nuova sfida dell’Ambulanza Rosa. E’ in fase di selezione il personale. Come più volte sottolineato dall’associazione, per un progetto del genere occorre la vicinanza delle istituzioni, visto l’importanza e la complessità. Ora che l’Ambulanza c’è, forse sarà più facile sensibilizzare chi deve essere sensibilizzato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia, grande festa per la prima dell’Ambulanza Rosa

RomaToday è in caricamento