Mercoledì, 23 Giugno 2021
Guidonia Via Augusto Bordin

Referendum Guidonia, Pd: "Delirio d'onnipotenza di Rubeis"

I Democratici della Città dell'Aria bollano le dichiarazioni del Sindaco in relazione all'inammissibilità della raccolta firme per il doppio senso di circolazione in viale Roma e via Garibaldi a Villanova

Guidonia: via Bordin

Un Sindaco che non ascolta i propri cittadini dando prova dell'ennesima dimostrazione di onnipotenza. Così il Pd Guidonia Montecelio commenta le dichiarazioni di Eligio Rubeis in relazione all'inammissibilità dei referendum popolari per il ripristino della viabilità a doppio senso nel centro cittadino di viale Roma ed in via Garibaldi a Villanova: "Ci chiediamo – commentano dal gruppo consiliare del Partito Democratico e da tutto il Pd – se il Sindaco si renda conto che sulla questione dei referendum popolari, normati dallo statuto del Comune, il suo compito sia solo quello di 'indirli' una volta raccolte 3000 firme in 90 giorni (ne sono state raccolte quasi 2000 e manca ancora un mese per la consegna), e non quello di decidere sulla loro ammissibilità. Questo compito spetta, infatti, ad una commissione convocata ad hoc".

DELIRIO ONNIPOTENZA - Democratici della Città dell'Aria che criticano la presa di posizione del Sindaco appoggiando l'iniziativa promossa dal capogruppo Idv a Palazzo Matteotti: "Si tratta – aggiungono dal Pd - dell’ennesimo delirio di onnipotenza di un Sindaco che ancora una volta dimostra di non ascoltare le voci dei suoi cittadini che legittimamente decidono di usare gli strumenti di democrazia diretta a loro disposizione. Il Pd continua ad appoggiare la lodevole iniziativa promossa dal capogruppo Idv, Emanuele di Silvio, e sposata dalle altre forze di opposizione, Udc e Api".

RISPETTO DELLE REGOLE - Esternazioni del Primo Cittadino in relazione al quale il capogruppo Pd Domenico De Vincenzi dichiara: "Il Sindaco deve imparare a rispettare le più semplici regole della democrazia e della politica che si fondano sul consenso popolare e sul rispetto delle regole". "E’ una cosa gravissima – aggiunge la consigliera Pd, Rita Salomone – che il primo cittadino si arroghi 'competenze' che non gli spettano, e che ancora una volta sia sordo al grido di allarme e alla richieste di aiuto dei suoi cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum Guidonia, Pd: "Delirio d'onnipotenza di Rubeis"

RomaToday è in caricamento