rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Marco Simone Guidonia Montecelio / Viale Valle dell'Aniene

Polisportiva Marco Simone: "Una realtà al servizio della crescita dei bambini"

Ne fanno parte un'ottantina di bambini tutti residenti a Setteville Nord e Marco Simone. Recentemente, tutti premiati dal consigliere comunale Maurizio Lotti

Sviluppo motorio, tecnico ma soprattutto psicologico”. Sono questi i principi fondamentali su cui la “Polisportiva Marco Simone”di  Guidonia, il suo Presidente Angelo Mania e il responsabile Tecnico puntano i riflettori. La Società, infatti, si pone come obiettivo quello di promuovere la pratica calcistica attraverso un corretto e graduale avviamento del bambino al gioco del calcio. Scopo sociale della Polisportiva è quello di aggregare i ragazzi. Ne fanno parte un’ottantina di bambini tutti residenti a Setteville Nord e Marco Simone. Recentemente, tutti premiati dal consigliere comunale Maurizio Lotti.


EDUCARE IL PICCOLO CALCIATORE - Dalla Società spiegano quali sono le priorità del sodalizio: “Innanzitutto educare il piccolo calciatore a sviluppare la propria funzionalità motoria e a favorirne l'evoluzione psicologica. Per attuare questo progetto c'è bisogno però di un ambiente sano, lo stesso che la “Polisportiva Marco Simone” cerca in ogni modo di offrire ai suoi ragazzi. Impresa non facile alla quale anche i genitori dei bambini sono caldamente invitati a partecipare: è giusto sostenere e supportare i propri figli ma questo non deve mai tradursi in un carico di aspettative e pressioni psicologiche per il piccolo calciatore. Bisogna, infatti, ricordare che il calcio è innanzitutto un'attività ludica, un modo per relazionarsi con i propri coetanei e non un “mestiere” da dover affrontare con un eccessivo carico di responsabilità. Pertanto durante il periodo di attività di base, dai sei ai dodici anni, i giovani calciatori dovranno, in primis, crescere sotto il profilo educativo e psicologico. A ciò si affiancherà, come giusto che sia, anche l'aspetto atletico, coadiuvato da attività atte ad ampliare le abilità tecniche. Il tutto sarà attuato dagli allenatori mediante giochi, esercizi, situazioni con le quali si tenterà di stimolare e migliorare le abilità dei ragazzi tenendo sempre ben presente la loro età, evitando perciò di rapportarsi a loro con gli stessi modelli di insegnamento caratteristici degli adulti. Ogni cosa ha la sua stagione, anche, e soprattutto, nel gioco del calcio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polisportiva Marco Simone: "Una realtà al servizio della crescita dei bambini"

RomaToday è in caricamento