Guidonia Piazza Giacomo Matteotti

Guidonia Montecelio: il magnetofono 2.0 per il Consiglio Comunale

L'apparato tecnologico consentirà il riconoscimento voicale automatico del parlato. La proposta del consigliere Bertucci

Guidonia: Palazzo Matteotti

Verbali contestuali alla seduta del consiglio comunale, interventi trascritti in tempo reale, una potente tecnologia di riconoscimento vocale automatico del parlato. È il software che il presidente del Consiglio comunale di Guidonia Montecelio Marco Bertucci ha scelto per innovare, rendere maggiormente fruibile e intellegibile i contenuti delle assemblee consiliari, lo stesso utilizzato anche dalle più grandi Istituzioni ed amministrazioni, dalla Camera dei Deputati alla Corte dei Conti.

MAGNETOFONO 2.0 - L’avveniristico nome è “Magnetofono 2.0”, la funzione è “supporto e integrazione delle funzioni di rendicontazione Istituzionale per la resocontazione e la sottotitolazione immediata del parlato”. Grazie all’accordo raggiunto tra la Presidenza del Consiglio di Guidonia Montecelio e la società di consulenza informatica Cedat 85 srl sarà installato nella nuova sala Consiglio.

TEMPO REALE - Il programma trascriverà in tempo reale gli interventi dei consiglieri, tramite il riconoscimento vocale automatico di chi parla, istantanea sarà anche la trascrizione, registrazione, e la formulazione del verbale integrato con la registrazione audio-video della seduta. Soddisfazione è espressa dal presidente Bertucci: "Questo è un comune tecnologicamente all’avanguardia. I lavori vanno in tempo reale, abbiamo inaugurato le sedute in streaming, ora procediamo con la digitalizzazione completa. Sono soddisfatto, queste innovazioni saranno positive anche in termini di efficienza di lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia Montecelio: il magnetofono 2.0 per il Consiglio Comunale

RomaToday è in caricamento