Sabato, 31 Luglio 2021
Guidonia Via Tiburtina

Rubavano i pasti dei degenti. Denunciate le infermiere

I carabinieri riescono dopo due mesi d'indagine a risalire alle cause del deperimento di alcuni pazienti dell'Italian Hospital Group: dei pasti venivano fatti sparire da delle dipendenti

La notizia è apparsa sulle pagine di un settimanale locale (pag. 6 del Tiburno del 21 giugno 2011). ‘Malati di mente costretti alla dieta forzata. I pasti se li portavano a casa le infermiere’. Questo il titolo dell’articolo del noto periodico dell’area nord est della Capitale che descrive l’operazione portata a termine lo scorso 6 giugno dai carabinieri, di concerto con il direttore generale dell’Italian Hospital Group di via Tiburtina ad Albuccione di Guidonia. Secondo quanto riportato dal giornale quattro infermiere sarebbero state trovate mentre uscivano dalla struttura sanitaria con i bagagliai pieni di pasti destinati ai degenti dell’I.H.G.

L’INDAGINE: Un’indagine cominciata due mesi fa quando il direttore generale della struttura ha incominciato a sospettare che ci fosse qualcosa che non quadrasse, soprattutto alla luce del fatto che alcuni pazienti avevano fatto registrare una strana perdita di peso. Un fattore inspiegabile che ha portato lo stesso direttore a rivolgersi alle forze dell’ordine per denunciare l’anomalia. Segnalazione che ha portato gli inquirenti, di concerto con i vertici della struttura, a ricostruire gli ammanchi di cibo attraverso un’analisi incrociata dei pasti spariti, dei turni in cui ciò avveniva e dei possibili prelievi, riuscendo infine a risalire alle responsabili.

IL BLITZ: Acquisita consapevolezza sull’andamento dei fatti il blitz per cogliere in flagranza di reato le dipendenti ‘infedeli’ è scattato la sera dello scorso 6 giugno, quando i carabinieri in borghese si sono appostati intorno alle 21 nei pressi dell’ex Martellona aspettando il cambio del turno. Arrivate le donne sono state fermate a bordo di tre automobili nei cui bagagliai i militari hanno trovato 94 confezioni di pane sigillate e datate, 14 vasetti di dessert, 14 formaggini, 12 vasetti di omogeneizzati, 4 confezioni di prosciutto, 2 buste di parmigiano, 30 arance e 10 pere, oltre a 3 piatti sigillati di ananas, anch’essi datati 6 giugno 2011.

LA DENUNCIA: Le quattro donne, sempre secondo quanto riportato dal Tiburno, tutte di età compresa fra i 50 e i 60 e con una lunga esperienza lavorativa all’ex Martellona, sono impallidite davanti ai militari che le hanno denunciate alla Procura della Repubblica di Tivoli per appropriazione indebita. Sembra che una delle quattro sia completamente estranea ai fatti contestati, tuttavia anche lei ha ricevuto dal direttore generale della struttura la lettera di sospensione in attesa dell’evoluzione delle indagini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubavano i pasti dei degenti. Denunciate le infermiere

RomaToday è in caricamento