rotate-mobile
Guidonia Guidonia Montecelio / Via 25 Aprile

MostraEvento a Montecelio. I cittadini riabbracciano la Triade

Inaugurata stamattina la mostra dell'ex convento San Michele. Centinaia di residenti, autorità ed istituzioni accolgono i reperti archeologici dell'evento 'Archeologi tra '800 e '900' visitabile sino al prossimo 5 novembre

Una città in festa. La Triade Capitolina torna a casa. Inaugurata stamattina la mostra evento 'Archeologi tra '800 e '900. Città e monumenti riscoperti tra Etruria e Lazio antico'. Un taglio del nastro avvenuto alla presenza delle autorità istituzionali e militari con reperti archeologici visitabili presso l'ex convento San Michele di via 25 aprile a Montecelio sino al prossimo 5 novembre.  

REPERTI TRA LAZIO ED ETRURIA - Fulcro dell'esposizione sono i reperti esposti a partire dagli splendidi corredi funerari etruschi provenienti da Vetulonia e dal Museo Archeologico Nazionale di Firenze, ai pregevoli scultorei ed epigrafici di Alatri, testimoni dell'alta qualità espressa dalle sue classi sociali. Da Lanuvio provengono i vari frammenti del gruppo scultoreo equestre di Licinio Murena, un mosaico con rappresentazione dei Navalia e un interessantissimo ex voto fittile a forma di prua di nave. Dal Museo delle Navi di Nemi proviene un eccezionale resto del fasciame in legno delle navi e alcuni calchi eseguiti da Guido Ucelli per la sezione dedicata alla navigazione nel Museo. Dal territorio di Guidonia Montecelio, oggetto dei primi studi giovanili di archeologia del giovane Rodolfo Lanciani, proviene il gruppo più numeroso dei reperti molti dei quali rinvenuti in seguito agli interventi di scavo avvenuti nel corso degli ultimi anni in ambito comunale come nel caso del Centro Agroalimentare Romano (CAR), con le interessanti sculture e le decorazioni architettoniche in terracotta; alcuni oggetti sono esposti al pubblico per la prima volta, come quelli scoperti recentemente nelle località di Martellona e nella tenuta dell'Inviolata.

Mostra Evento Montecelio. La Triade torna a casa



TRIADE CAPITOLINA - Dal Parco Archeologico e naturale dell'Inviolata proviene anche l'eccezionale gruppo scultoreo della Triade Capitolina, che dalle sale del Museo Nazionale di Palestrina rientra eccezionalmente in seguito all'apertura dell'ex convento San Michele. Dal Museo di Sant'Angelo Romano, ma pertinenti al territorio di Guidonia, provengono le testimonianze più antiche risalenti all'Età del Bronzo finale insieme agli interessantissimi vasi d'abitato di via S. Maria a Montecelio. Testimonia, invece, la vita millenaria di Montecelio la sezione dedicata ai reperti, esclusivamente ceramici, di epoca medievale e rinascimentale, provenienti da butti scoperti nel centro storico.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

MostraEvento a Montecelio. I cittadini riabbracciano la Triade

RomaToday è in caricamento