Domenica, 13 Giugno 2021
Guidonia Piazza Giacomo Matteotti

Fondi Servizi Sociali: la guerra dei manifesti

Api, Idv, Udc e Pd appendono manifesti nel Comune di Guidonia Montecelio che gridano alla vergogna sui fondi dati dall'amministrazione alla festa della Befana. Il sindaco risponde per le rime, si associa Benetti

Il manifesto del contendere

"Una maggioranza indegna di governare". Questo lo slogan lanciato sui muri delle strade del Comune di Guidonia Montecelio da Api, Idv, Udc e Pd. "Vergogna - si legge a caratteri cubitali sui manifesti -. La maggioranza di centrodestra del Sindaco Rubeis, malgrado la denuncia indignata dell'opposizione, ha deliberato di togliere 40mila euro ai servizi sociali per darli alla festa della Befana che già ne aveva 30mila".

MANIFESTI DI TRAVERSO: Manifesti delle opposizioni al Comune di Guidonia Montecelio che hanno visto la secca risposta del sindaco Eligio Rubeis che definendoli 'a tratti esilaranti' ha chiesto espressamente conferma al dirigente alle Finanze Gilberto Pucci sull’ammontare degli stanziamenti nel bilancio 2011 per garantire i soli servizi di assistenza alla persona. La somma è di 10.625.262,49 euro, al netto delle spese relative al Personale e alle tasse. "Credo siano fin troppo evidente le strumentalizzazioni che certe opposizioni stanno operando sulle disabilità per meri fini politici – dichiara Rubeis -. Sono metodi che non mi appartengono e che rinvio al mittente perché siano gli elettori a tenerne conto. Quanto alla vicenda dei 40mila euro, divenuti oggetto di attacco sui manifesti, transitati dalla Cultura ai capitoli di spesa dello Sport assimilati alla gestione economica dei Servizi sociali, essi dovevano tornare alla Cultura".

OPPOSIZIONE DEMAGOGICHE: Fondi in relazione al quale si è espresso anche il consigliere Pdl Mirko Benetti che definisce: "La strumentalizzazione e la demagogia  delle opposizioni, che in passato hanno speso denaro pubblico in maniera incontrollata in questo settore, ha raggiunto il culmine. La concentrazione  dell’assessore al ramo Berlettano deve essere  massima e a lui il mio invito a proseguire sulla  linea indicata dal Sindaco per una riorganizzazione generale dei servizi sociali che non solo non devono essere tagliati ma migliorati e resi più efficienti”.

DOVERE: Sindaco Rubeis che spiega come la sua amministrazione abbia lavorato nell'ultimo anno nel settore dei servizi sociali "Senza guardare ai colori politici ma solo alla città. Ne è prova il fatto che ha finanziato progetti pari a 80mila euro per l’integrazione della comunità rumena a beneficio di talune associazioni onlus. Non ci siamo sentiti rispondere grazie, l’abbiamo fatto per la città. Inoltre ci stiamo muovendo per garantire al meglio l’assistenza scolastica degli studenti diversamente abili, anche se l’onere economico di tale servizio spetta alla Asl. Non è certo su queste polemiche sterili che le opposizioni riusciranno a costruire alternative in questa città".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi Servizi Sociali: la guerra dei manifesti

RomaToday è in caricamento