Martedì, 28 Settembre 2021
Guidonia Guidonia Montecelio / Piazza Giacomo Matteotti

Emergenza profughi a Guidonia, Rubeis: "Impossibile accogliere 3500 immigrati"

Critico il Primo Cittadino: "A nessuno è venuto in mente di interpellare i sindaci prima di dare il via all'operazione"

Millecinquecentocinquantanove immigrati in attesa di valutazione dello status di rifugiato politico da alloggiare sul territorio provinciale, a cui si aggiungono altri 1868 profughi che verranno accolti tra i municipi romani ed il comune di Fiumicino. 27 milioni di euro fino al 31 dicembre il costo presunto per l’emergenza solo per Roma e Provincia.

LOTTO 6 - Persone che arrivano direttamente dai porti siciliani e per cui le strutture già esistenti non hanno più capienza. 398 unità in quello che è stato denominato lotto 6, di cui Guidonia Montecelio è la cittadina più grande e che coincide a grandi linee con il territorio della Asl RmG. Lo rende noto l'ufficio stampa del sindaco di Guidonia Montecelio.

PIANO CENTRI D'ACCOGLIENZA - Questi i numeri del piano di Centri d’accoglienza straordinaria, nell’ambito della fase emergenziale di arrivo profughi, che la Prefettura di Roma ha imposto ai sindaci dell’area, avvisati a decisione già presa nel corso della riunione che si è svolta ieri 4 maggio a Palazzo Valentini. "Una vera e propria ondata di migranti da alloggiare nelle strutture locali – il commento del sindaco di Guidonia Montecelio e neoconsigliere della Città Metropolitana di Roma Capitale, Eligio Rubeis –. Potenzialmente tra questi arrivi ci potrebbe essere chiunque, visto che l’unico esame preventivo a cui queste persone sono sottoposte è uno screening sanitario sommario allo sbarco. Una situazione paradossale".

PARERE DEI SINDACI - "A nessuno è venuto in mente di interpellare i sindaci prima di dare il via all’operazione - prosegue la nota di Eligio Rubeis -. È incredibile il caso del comune di Pisoniano in cui hanno deciso di alloggiare 100 immigrati su una popolazione di 700 abitanti. Scelte scellerate nell’ambito dell’emergenza immigrati del governo Renzi e del ministro dell’Interno Alfano che continuano a gravare sulle comunità locali, dimenticando che i sindaci sono responsabili dell’ordine della salute pubblica. Guidonia Montecelio è stata accogliente in questi anni mettendosi a disposizione per ospitare i 150 rifugiati politici che ancora attualmente si trovano alloggiati nella strutture cittadine ma in questo caso specifico ad essere intollerabile è il modo in cui questa vicenda è stata gestita, per i potenziali problemi all’ordine pubblico oltre ai costi esorbitanti che graveranno sulle casse pubbliche".
 
IL DELEGATO DEL SINDACO AL LAVORO - Malgrado tutte le criticità rappresentate dagli amministratori locali nel corso del tavolo istituzionale a cui il sindaco Rubeis ha delegato in rappresentanza il consigliere comunale Michele Venturiello, gli arrivi degli immigrati continuano ad essere previsti già nei prossimi giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza profughi a Guidonia, Rubeis: "Impossibile accogliere 3500 immigrati"

RomaToday è in caricamento