Giovedì, 29 Luglio 2021
Guidonia

Consiglio comunale: "Si" alle aule amiche dell'ambiente

Classi in bioedilizia e utilizzo di fonti energetiche alternative: il consiglio comunale ha approvato la delibera che prevede lo stanziamento di fondi a favore delle strutture scolastiche in sintonia con l'ambiente

Il consiglio comunale ha approvato lo stanziamento di 850 mila euro a favore del miglioramento dell'edilizia scolastica pubblica, attraverso un intervento di sostituzione dei vecchi, obsoleti container con strutture removibili ma realizzate con materiali ecologici, tra i quali il legno.

"Si tratta di una scelta politica ben precisa - ha spiegato il sindaco Eligio Rubeis nel suo intervento consiliare - finalizzata a sperimentare un nuovo modo di pensare l'edilizia scolastica. L'hanno già fatto amministrazioni del nord Italia, arrivando a garantire agli studenti habitat confortevoli e salubri. Sarà compito della amministrazione - ha proseguito - sostenere gli interventi di manutenzione ordinaria di queste strutture, le prime due, in via appunto sperimentale, verranno impiantate nei plessi di Villanova e Setteville già particolarmente esposti al problema del sovraffollamento. Non escludo che questo nuovo modo di concepire l'edilizia scolastica, con un occhio alla salvaguardia ambientale, avviato da anni e con successo in molti paesi del nord Europa, possa rappresentare in futuro la scelta definitiva".

Le nuove aule realizzate con materiali bioedilizi, prevedranno anche soluzioni per il risparmio energetico e idrico. Sempre nell'ambito della salvaguardia di bilancio, punto all'ordine del giorno nella seduta del consiglio comunale di ieri approvato a maggioranza, l'amministrazione municipale, come ha spiegato in aula il capogruppo del Pdl, Marco Bertucci, ha mostrato ulteriore attenzione verso l'ambiente e la sua tutela. "Con interventi a sostegno del Fotovoltaico, e dunque dell'utilizzo di fonti energetiche alternative - ha detto Bertucci - il governo cittadino, con cospicui investimenti finanziari, sia quest'anno che il prossimo, intende implementare l'utilizzo dei pannelli solari negli edifici pubblici, ossia su scuole e uffici. Lo stanziamento complessivo, effettuato anche con il supporto dei benefit disposti dalla Provincia di Roma, sarà per il 2010 di 130 mila euro, mentre per il 2011 salirà a 260mila euro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale: "Si" alle aule amiche dell'ambiente

RomaToday è in caricamento