rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Guidonia Guidonia Montecelio / Via dell'Inviolata

Inviolata inquinata: Ecoitalia verso la bonifica

Si terrà il 20 aprile la conferenza dei servizi che chiuderà il ciclo amministrativo sul piano di messa in sicurezza delle acque sotterranee del sito. L'Arpa esclude l'inquinamento della falda. Rubeis rilancia il TMB

Venerdì 20 aprile, nel corso della prossima seduta della conferenza dei servizi che chiuderà il ciclo amministrativo, la società Ecoitalia Srl dovrà presentare obbligatoriamente il piano di caratterizzazione dell’area ed il piano di messa in sicurezza delle acque sotterranee del sito dell’Inviolata. La stessa società è chiamata da subito ad effettuare interventi sul sito. Questo quanto deciso dall’ultimo incontro tenutosi tra tutte le parti in causa, ossia Regione, Provincia di Roma, Comune di Guidonia Montecelio, Ecoitalia Srl, Arpa Lazio, l’Asl ed importanti associazioni del territorio.

DIFFIDA ECOITALIA: La Provincia di Roma, lo scorso 5 dicembre, aveva imposto un programma di diffida nei confronti della Ecoitalia Srl, responsabile di non aver intrapreso l’azione di bonifica della discarica, ed il Sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis nei giorni successivi si era dichiarato preoccupato e allo stesso tempo determinato a centrare l’obiettivo della bonifica delle acque sotterranee del sito dell’Inviolata.

CONFERENZA SERVIZI: Nel corso della seduta della conferenza dei servizi di questa mattina il Sindaco Rubeis ha anche chiesto all’Arpa di effettuare il campionamento ambientale all’interno della discarica alla scopo di comprendere come mai esiste un allarme a livello ambientale pur non essendo presente a livello sanitario, mentre nell’area più esterna l’Arpa ha già effettuato le analisi per scongiurare l’inquinamento della falda acquifera.

RILANCIO TMB: Sindaco di Guidonia Montecelio soddisfatto dall'esito dell'incontro: "Si tratta dell’ennesimo atto concreto di questa amministrazione - le parole di Eligio Rubeis -. Tutto il resto sono chiacchiere che non appartengono al mio modo di agire e di risolvere i problemi. Abbiamo aperto e stiamo portando a termine per la prima volta un atto amministrativo che imporrà, nonostante il ricorso al Tar pendente ma che sono certo si risolverà in un nulla di fatto, la bonifica delle acque sotterranee del sito dell’Inviolata che certamente non la mia amministrazione ha voluto e che anzi si sta cercando di superare con la realizzazione di un moderno impianto di trattamento meccanico biologico (TMB ndr)" .
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inviolata inquinata: Ecoitalia verso la bonifica

RomaToday è in caricamento