GuidoniaToday

Guidonia: il sindaco Filippo Lippiello si è dimesso

Le dimissioni sono arrivate per “l'insanabilità della crisi politica”. Oltre al primo cittadino si sono dimessi anche 17 consiglieri

Nel giorno dello stupro a Guidonia, il sindaco del piccolo centro alle porte di Roma, Filippo Lippiello, ha rassegnato le sue dimissioni. Le dimissioni sono giunte “per l'insanabilità della crisi politica".

Poche ore dopo il suo gesto, si sono dimessi  anche 17 consiglieri. La giunta era composta da 5 esponenti del Pd, 1 del Prc e 1 dei Verdi.

"Non facciamo speculazioni sciocche”, ha detto il sindaco di Guidonia. “Le mie dimissioni con la violenza sessuale non c'entrano nulla. Non avrei mai sfruttato la disgrazia altrui. Questa crisi ha radici lontane, è partita nel giugno del 2007 con la nascita del Pd che ha incrinato molti degli equilibri e si è trascinata fino ad oggi. Parlo ovviamente del piano politico perché amministrativamente abbiamo fatto molto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento