menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Camminanti siciliani nel piazzale del'ex Pista d'Oro a Castell'Arcione di Guidonia

Camminanti siciliani nel piazzale del'ex Pista d'Oro a Castell'Arcione di Guidonia

Camminanti siciliani: "Daspo Urbano" per chi dimora con roulotte e camper nel territorio comunale

L'ordinanza firmata dal vice sindaco del Comune di Guidonia Montecelio in vigore da venerdì 2 novembre

Camminanti e sinti siciliani dimoranti nel territorio di Guidonia Montecelio. Dall'area del Cinema Planet a Bivio di Guidonia al piazzale dell'ex Pista d'Oro a Castell'Arcione, sono anni oramai che alcune famiglie di nomadi dimorano nel Comune della Città dell'Aria. Proprio per porre fine a tale fenomeno da venerdì 2 novembre, è stata "emessa una ordinanza Daspo Urbano". L’atto è stato firmato dal Vice Sindaco Davide Russo per "contrastare la sosta con caravan, roulottes, camper, autocaravan e similari per finalità di pernottamento, campeggio e soggiorno all'interno del territorio comunale che costituisce potenziale pericolo per la salute pubblica".

La mancanza di aree attrezzate dotate di servizi essenziali in grado di assicurare sufficienti condizioni igienico sanitarie o di strutture inidonee e incompatibili con la residenza, si legga sulla pagina facebook istituzionale del Sindaco Michel Barbet, e la constatazione della sussistenza di condizioni igienico-sanitarie inadeguate o precarie nei bivacchi esistenti, hanno portato l’amministrazione ad emettere il provvedimento come da DL 14/2017. 

Le continue numerose segnalazioni e reclami che pervengono quotidianamente a questo Ente da parte di cittadini, esercenti ed imprenditori impegnati nelle attività produttive esasperati da condizioni di comprensibile disagio e il perpetuarsi dei fenomeni sopra descritti, spiegano ancora dal Comune della provincia nord est della Capitale, necessitava di un tempestivo intervento per evitare ulteriori criticità alla sicurezza urbana, all'incolumità pubblica e al pubblico decoro, e per limitare il degrado che tali fenomeni comportano.

"Più volte ho incontrato i Camminanti siciliani e ho proposto loro progetti di integrazione nel territorio che vedrebbero come primi beneficiari i loro stessi bambini, alla condizione di lavorare legalmente e di trovare un’abitazione, in quanto nel nostro territorio non sono presenti aree attrezzate autorizzate. Rispetto la loro cultura - spiega il Vice Sindaco Davide Russo - ma ci sono delle regole da rispettare che valgono per tutti. Anche i controlli effettuati dalla Polizia Locale, che ha impiegato proprio personale a fini dissuasivi, non ha portato ad ottenere particolari effetti risolutivi". 

"Migliorare la sicurezza del territorio non è semplice, sia per la carenza di mezzi a disposizione dell’Amministrazione comunale e per le ridotte competenze che la legge assegna ai Comuni - dichiara il Sindaco Michel Barbet -. Con questa Ordinanza vogliamo dimostrare ai cittadini e agli imprenditori di non voler arretrare di un solo passo al fine di evitare il degrado ed episodi di criminalità ed inciviltà”. 

L’Ordinanza vieta di mendicare e porre in essere qualsiasi forma di accattonaggio; di bivaccare negli spazi pubblici, nei giardini, all'esterno di esercizi pubblici e commerciali, in aree di sosta pubbliche ed in tutti i luoghi di pubblica frequentazione, ponendo in essere comportamenti che determinano lo scadimento della qualità urbana, quali l'espletamento di bisogni fisiologici a cielo aperto, l'occupazione del suolo, anche attraverso la sosta di camper, caravan e roulottes, l'intralcio al libero transito e la molestia ai cittadini; il campeggio libero e di stazionamento di camper su tutto il territorio comunale nelle more della realizzazione di aree attrezzate pubbliche; la violazione della presente ordinanza sarà punita con la sanzione amministrativa di Euro 500,00. 

L'accertamento della condotta illecita comporterà, nei casi previsti, l'emissione dell'Ordine di Allontanamento, a norma degli artt. 9 e 10 del Decreto-Legge 20 febbraio 2017, n. 14, convertito in legge n. 48 del 18 aprile 2017 con trasmissione del provvedimento al Questore per quanto di competenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento