rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Collefiorito Guidonia Montecelio / Via dell'Inviolata

Guidonia, sigilli al sesto invaso dell'Inviolata: manca l'autorizzazione paesaggistica

Il provvedimento di sequestro preventivo messo in atto dal Nucleo Investigativo del Corpo Forestale. L'atto disposto dal Gip del Tribunale di Tivoli. La Regione: "Le autorizzazioni rilasciate nel 2009”

"Procedimenti amministrativi viziati da procedure irregolari in quanto concluse in assenza delle autorizzazioni paesaggistiche". Queste le motivazioni che hanno portato questa mattina 11 marzo il personale del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Roma del Corpo Forestale dello Stato e del dipendente Comando Stazione di Palombara Sabina, a dare esecuzione al decreto di sequestro preventivo del sesto invaso della discarica dell'Inviolata nel comune di Guidonia Montecelio, l'ultimo in ordine di tempo ad essere stato realizzato.

PROCEDURE IRREGOLARI - Alla base del provvedimento cautelare la circostanza che l'ampliamento della discarica era stato autorizzato dalla Regione Lazio con procedimenti amministrativi viziati da procedure irregolari in quanto concluse in assenza delle autorizzazioni paesaggistiche che sarebbe stato invece necessario acquisire preventivamente, in considerazione della presenza di un importante sito archeologico, adiacente alla discarica, su cui la Sovrintendenza per i beni Archeologici si è, tra l'altro, impegnata per un progetto di valorizzazione.
 
LE INDAGINI - L'indagine diretta dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli ha chiarito gli aspetti relativi alla violazione della normativa ambientale e paesaggistica ed è pertanto culminata con il sequestro preventivo dell'invaso, disposto dal Giudice per le indagini preliminari.

LA REPLICA DELLA REGIONE - Un sequestro preventivo che ha trovato la risposta della Regione Lazio che in una nota stampa scrive: "In merito alla notizia del sequestro del sesto invaso della discarica dell’Inviolata nel Comune di Guidonia Montecelio, disposto dalla Procura di Tivoli, si precisa che le autorizzazioni regionali cui si fa riferimento nell’ordinanza sono state rilasciate nel 2009”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia, sigilli al sesto invaso dell'Inviolata: manca l'autorizzazione paesaggistica

RomaToday è in caricamento