Guidonia

Tivoli: chiuse due fabbriche di fuochi d'artificio irregolari

Revoca della licenza e serrande abbassate per due stabilimenti di produzione e vendita al dettaglio di giochi pirotecnici. I controlli nell'ambito dell'attività preposta dal Questore di Roma in vista della festività di fine anno

Stoccaggio fuori norma dei sacchi della polvere 'nera' utlizzata per la produzione di giochi pirotecnici e irregolarità nella conservazione del materiale esplosivo. Questi i due fattori che hanno portato alla chiusura, nel primo caso, e alla sospensione della licenza, nel secondo, di due stabilimenti di produzione e vendita al dettaglio di fuochi d'artificio a Tivoli. Controlli effettuati con l'ausilio degli Artificieri della Questura di Roma che nel caso della chiusura del primo stabilimento hanno constatato l'allestimento dei locali per la conservazione dei 'botti' di fine anno con pareti provvisorie e prive di stabilità. Un'azione che si inserisce nel piano controllo disposto dal Questore di Roma Francesco Tagliente lo scorso 26 novembre per garantire la sicurezza in vista delle prossime festività di fine anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tivoli: chiuse due fabbriche di fuochi d'artificio irregolari

RomaToday è in caricamento