Mercoledì, 4 Agosto 2021
Guidonia Via Po

Guidonia calcio: mister X colpisce ancora

La squadra di Alvardi non va oltre un pareggio a reti bianche nel match casalingo contro l'Anziolavinio. Partita condizionata dal vento

guidoniavsanziolavinio-rtGUIDONIA (3-5-2): Leacce; Brunetti, Capone, Sfanò; Bangrazi, Cristiano, Lolli, Fiorentini (13’ st Tamalio), Carletti; Cini (16’ st De Lucia) Mereu (28’ st Marongiu). A disp.: Salfa, Cascini, Falcinelli, Passa. All.: Alvardi
ANZIOLAVINIO (4-4-2): Rizzaro; Giordani, Rao, Dell’Aguzzo, Casaldi; Gamboni, Trippa, Giannone, Bosi (37’ st Zanni); Riccardi, Giuffrida (46’ st Antonelli). A disp.: Papagna, Fratticci, Sacchetti, Farina, Cardone. All.: Caputo.  
ARBITRO: Serra di Torino

E tre. Il Guidonia calcio porta a casa il terzo pareggio consecutivo allungando a cinque la striscia di risultati utili consecutivi. Un pareggio a reti bianche condizionato anche dal forte vento e da due squadre che hanno pensato più a non prenderle che non a cercare il risultato pieno. Gara che la compagine di mister Luigi Alvardi ha affrontato negli ultimi 20 minuti in inferiorità numerica causa il rosso diretto sventolato all’arbitro Serra a Brunetti per gioco pericoloso al 22’ della ripresa. Un punto che lascia il Guidonia al quint’ultimo posto a quota 28, in attesa del prossimo match che lo vedrà volare in Sardegna per la sfida salvezza in casa del Castiadas (ultimo a quota 22 ma vincente per 0 a 2 in casa del Fidene).

LA PARTITA: Cominciata a ritmi lenti la prima azione si vede al 12’ quando Capone rischia di testa sul cross di Bosi sfiorando l’autogol. Al 20’ guizzo di Mereu che recupera palla sulla trequarti verticalizzando velocemente su Cini il cui tiro viene disturbato da Rizzaro quel tanto che basta ad evitare il gol. I tiburtini stentano, sfavoriti anche dal vento contrario, ma rischiano comunque poco sul tiro di Giannone (35’) e sul colpo di testa di Giuffrida al 42’. Al 43’ ci prova Cini che si gira bene ma non trova lo specchio. Sul finire di tempo prima Gamboni impegna a terra Leacche e poi Fiorentini impegna da fuori area il portiere dell’Anziolavinio.

IL SECONDO TEMPO: La ripresa si apre con un altro piglio e all’8’ è Giannone ad innescare Gamboni il cui colpo di testa in tuffo finisce fuori di un soffio. Il Guidonia reagisce con un tiro del neo entrato Tamalio (14’) a cui fa seguito un colpo di testa alto di De Lucia. La partita si innervosisce ed al 22’ la squadra di Alvardi rimane in 10 per l’espulsione diretta di Brunetti. L’Anziolavinio spinge sull’acceleratore e sfiora il vantaggio con Bosi (31’) bravo a superare con un tocco morbido Leacche ma poco preciso con la palla che colpisce la traversa e termina fuori. Il match si infiamma sul finire quando i litoranei sfiorano il colpaccio prima con il neo entrato Antonelli, sul quale salva in extremis Lolli e poi con Gamboni (48’) che con un destro a giro fuori di poco fa sussultare il pubblico presente sulla gradinate del Comunale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidonia calcio: mister X colpisce ancora

RomaToday è in caricamento