Guidonia Via Francesco Zambeccari

Accorpamenti scuole: l'ex Minniti a Tivoli tra le polemiche

Al vaglio in Regione il piano dimensionamento scolastico proposto dalla giunta di Guidonia Montecelio. Oltre al tecnico di via Zambeccari uniti gli istituti di Colleverde e Montecelio

Tivoli: ITIS Alessandro Volta

Il nuovo piano di dimensionamento scolastico comunale licenziato dalla giunta di Guidonia Montecelio è ora al vaglio del governo regionale cui è delegata l’approvazione. L’assessore alla Pubblica istruzione e Cultura, Andrea di Palma, spiega come sia obbligo dell’amministrazione dare indicazioni sulla riorganizzazione dei circoli didattici, nel rispetto delle nuove normative e sotto la supervisione della Provincia: "il piano ha un unico fine - spiega Di Palma - coniugare la necessità di una ottimizzazione delle risorse con il mantenimento di un servizio di livello a beneficio di famiglie e studenti". Proprio una delle proposte avanzate nel nuovo piano aveva suscitato polemiche, l’assorbimento all’interno del circolo didattico di Colleverde dell’istituto comprensivo di Montecelio; pochi iscritti ne era stata la motivazione per giustificare un investimento ritenuto antieconomico dai nuovi parametri fissati dal ministero per la Istruzione.

PAROLA ALLA REGIONE: Ora la proposta, sentita la Provincia, è all’esame della commissione regionale che dovrà approvare il provvedimento con una presa d’atto che passerà successivamente all’attenzione della giunta Polverini per la sua approvazione. "Rispetto all’idea iniziale di trasferire in blocco dirigenza scolastica e segreteria generale nell’istituto di Colleverde, in una logica di accorpamento obbligatorio perché finalizzato al contenimento dei costi - continua Di Palma - abbiamo ritenuto di dover apportare alcune correzioni alla proposta per ridurre al minimo i disagi per famiglie e docenti. In sostanza, abbiamo deciso di lasciare una succursale della segreteria generale all’interno dei locali scolastici di Montecelio, stabilendo inoltre che il nuovo circolo didattico si chiamerà di Montecelio, nel rispetto della frazione più antica della città. Di fatto quindi, solo la direzione scolastica verrà trasferita nel quartiere sulla nomentana". Ora la parola passa alla Regione.


EX MINNITI A TIVOLI: La Giunta regionale ha invece approvato in via definitiva i piani di dimensionamento 2012-2013 varati dalle Province, ivi compresa quella di Roma che ha competenza sulla riorganizzazione dei circoli didattici delle scuole medie superiori del territorio. A nulla sono valse le rimostranze del sindaco Eligio Rubeis, degli studenti e del Corpo docente, direzione scolastica e segreteria generale dall’Istituto tecnico ex Minniti di via Zambeccari a Guidonia verranno trasferite al Volta, stesso corso di studi, con sede principale però nella vicina Tivoli. Un decisione scellerata per Eligio Rubeis, l’ennesima adottata da Palazzo Valentini per entrare pesantemente negli assetti scolastici cittadini, rompendo quegli equilibri secondo i quali, attualmente, tra sede principale (il Volta di Tivoli) e sedi associate (il Volta sede distaccata di Guidonia Montecelio e, appunto, l’ex Minniti) sono oltre 600 gli iscritti in gran parte però provenienti dalla città dell’Aria. "Ancora una volta la scelta di accorpamento delle strutture fatta dalla Provincia - conclude il sindaco - penalizza la terza città del Lazio a vantaggio della vicina Tivoli".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accorpamenti scuole: l'ex Minniti a Tivoli tra le polemiche

RomaToday è in caricamento