rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Guidonia Guidonia Montecelio

Rubeis sollecita la Provincia sui fondi per la differenziata

Il Sindaco di Guidonia 'batte cassa' a Zingaretti per la mancata erogazione di una tranche di 479.844,50 euro per il piano della raccolta differenziata a Guidonia

 kit-differenziata-guidoniaUna nota senza troppo fronzoli. Il Comune di Guidonia batte cassa alla Provincia per l’erogazione dei fondi per l’attuazione della raccolta differenziata nel Comune della Città dell’Aria. “Se è vero – spiega Rubeis - che il mio comune, il più grande dei 121 della Provincia dopo Roma, l’unico nell’area nord-est della capitale ad aver avviato il servizio di separazione domestica del rifiuto, attende ancora il contributo provinciale stanziato ma a tutt’oggi mai erogato. Pertanto, pur ribadendo ogni forma di condivisione e collaborazione, mi vedo costretto a sollecitare la rimessa di mezzo milione di euro, somma necessaria a far fronte ad un impegno economico complessivamente oneroso, stimato per il municipio in 8 milioni di euro per il solo 2010. Eppure, a Palazzo Valentini, si dicevano pronti a investite “nei prossimi 4 anni risorse finanziarie per quasi 58 milioni di euro. Per questo la giunta Zingaretti - sostenevano - stanzierà nel triennio 2008-2010 oltre 17 milioni di euro a sostegno della differenziata nei 120 comuni della provincia, Roma esclusa”.


L’AMAREZZA DEL SINDACO: “E’ evidente che qualcosa non funzioni nei meccanismi interni a quell’Ente, mentre la preoccupazione crescente e che l’eccessiva burocratizzazione, la lentezza di evasione delle pratiche amministrative finiscano per disincentivare i comuni dell’Ato 2 all’adozione di un servizio essenziale ai fini della drastica riduzione in discarica del rifiuto domestico. Purtroppo - continua Rubeis - Guidonia paga lo scotto di ospitare sul proprio territorio il sito di smaltimento dell’Inviolata e ora subisce la beffa di essere l’unico grande comune ad essersi attivato per una sua chiusura”.

IL NODO DEL CONTENDERE: La Provincia deve erogare per la precisione una tranche di 479.844,50 euro per l’attività informativa svolta  dall’Ati (associazione temporanea d’impresa) che si è aggiudicata l’appalto: l’Aimeri. Il sindaco e l’assessore all’Ambiente Enrico Scattone hanno sollecitato in svariate occasioni il dipartimento “Servizi di Tutela Ambientale” della Provincia di Roma per ottenere l’erogazione contributiva, l’ultima per iscritto la scorsa settimana.

LA RICHIESTA: “Ci preme evidenziare che il contributo provinciale stanziato a tutt’oggi non è stato erogato. Nonostante il Comune stia cercando di ottimizzare il servizio come da programma. L’attivazione del servizio per lotti, preceduto da una campagna divulgativa, con l’uso dei loghi di Provincia e comune, è praticamente conclusa, ad esclusione dei quartieri di Colle Fiorito e Colleverde. Il comune sta dotando ogni utenza domestica e non domestica di contenitori in comodato d’uso gratuito. Insieme ai nuovi contenitori viene consegnato un calendario che ne indica i giorni e gli orari di ritiro o svuotamento”.

LA NOTA DI SOLLECITAZIONE: “Al Presidente Nicola Zingaretti – conclude Rubeis - spetta ora il compito di mettere mano al portafoglio, onorando l’impegno preso con l’unico grande comune virtuoso di questo spicchio di provincia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubeis sollecita la Provincia sui fondi per la differenziata

RomaToday è in caricamento