menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ostiense: i cassonetti sono inghiottiti da montagne di rifiuti

Pile di un metro e mezzo di carta abbandonate sui marciapiedi, insieme a quintali di sacchetti di plastica. In una delle strade più trafficate di Roma: via Ostiense

Via Ostiense è una delle direttrici principali della Capitale. Vi passano migliaia di veicoli ogni giorno e pertanto, lo spettacolo che  abbiamo ammirato il pomeriggio di venerdì 27 e che ci apprestiamo a  descrivere, non dovremmo averlo visto solo noi.

MONTAGNE DI CARTA - All’altezza del civico 52, all’incrocio con via dei Magazzini Generali, montagne di carta invadono il marciapiede. Scatoloni d’ogni forma e dimensione, accatastati gli uni sugli altri, hanno formato una accumulo altro un metro e cinquanta e lungo almeno tre. Il cassonetto ne risulta inghiottito, mentre la fruibilità del marciapiede, viene da sè, diviene una chimera.  Ma non c’è solo la carta.

QUINTALI DI RIFIUTI - Fuori dai cassonetti per l’indifferenziata, immancabilmente, fanno la loro degna figura quintali di sacchetti di plastica. C’è una parziale spiegazione: uno dei cassonetti che dovrebbe ospitarli ha il pedale divelto. Tuttavia, è giusto sottolinearlo, ve ne sono accanto altri due con analoga funzione  che però, come spesso accade, sono semivuoti. I contenitori per la carta, invece, sono debordanti. A dimostrazione del fatto che il fenomeno, evidentemente, ha più di una spiegazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento